Risposte ai quesiti di primo grado

Si comunica che la sezione Quesiti è stata aggiornata con la pubblicazione dei quesiti e relative risposte di primo grado.

Nella sezione Documenti è stato caricato il verbale relativo firmato digitalmente

Chiave pubblica di crittazione

Si comunica che, nella sezione "Documenti", è stata caricata la chiave pubblica di crittazione per la doumentazione amministrativa

Seduta pubblica di generazione chiavi informatiche

Si comunica che la seduta pubblica di generazione delle chiavi informatiche si terrà il giorno 16 novembre 2020 alle ore 12:30 in modalità telematica, la diretta streaming sarà trasmessa alla pagina https://www.facebook.com/comunedicatanzaro.

Si allegano le comunicazioni ufficiali.

Seduta pubblica generazione chiavi (PDF) Seduta pubblica generazione chiavi (PDF.P7M compresso in formato ZIP)

Piattaforma depurativa del comune di Catanzaro

La tutela dell'ambiente, con particolare riferimento alle risorse idriche, è uno degli obiettivi prioritari in ambito nazionale e comunitario.

Il sistema depurativo e fognario a servizio della Città di Catanzaro presenta delle evidenti ed acclarate criticità per il cui superamento è necessario delineare le azioni più efficaci per pervenire all’adeguamento funzionale dell’impianto esistente o procedere con la realizzazione di un impianto ex novo in sede diversa.

Nello specifico, risulta prioritario acquisire da parte dell’Amministrazione Comunale un progetto complessivo di  fattibilità tecnica ed economica – preceduto dal documento di fattibilità delle alternative progettuali – riferito ad entrambi i segmenti (fognatura e depurazione) che renda evidenza delle scelte effettuate, principalmente in ordine:

  • alla rifunzionalizzazione del solo comparto depurazione e non già anche di quello fognante;
  • alla diversa ubicazione dell’intervento, da loc. Germaneto (2 km più a monte di quello esistente)
  • all’attuale sede di loc. Verghello (cfr. rifunzionalizzazione dell’impianto in loc. Verghello e non realizzazione di impianto ex novo in sede diversa);
  • alla eventuale non realizzazione delle reti fognanti, ovvero alla previsione di realizzazione delle stesse in momento successivo, quando disponibili eventuali risorse finanziarie integrative.

La progettazione dell’impianto dovrà essere improntata al contenimento dei consumi, in modo da ridurre le potenze richieste nelle varie sezioni depurative e le ore di funzionamento delle apparecchiature, nonché il monitoraggio continuo dei principali parametri depurativi. Altro aspetto ritenuto prioritario dall’Amministrazione e da attenzionare nella  progettazione dell’intervento dovrà essere la semplicità della manutenzione, optando per soluzioni e macchinari che garantiscano la qualità del servizio.