Pubblicazione risposte ai quesiti di secondo grado

Si comunica che nella sezione "Quesiti" è stato caricato il file contenente le risposte ai quesiti di secondo grado

Comunicazione inerente gli elaborati di secondo grado

A seguito dei quesiti relativi al 2° grado del concorso pervenuti, al fine di consentire la completa rappresentazione grafica delle proposte progettuali e, in particolare, la raffigurazione completa e unitaria del manufatto ponte, si comunica che, per quanto concerne gli elaborati progettuali, le 4 tavole grafiche assumeranno obbligatoriamente il formato A0 orizzontale, come da facsimile aggiornato alla data odierna e pubblicato nella sezione "Documenti", con dimensione massima del file pdf complessivo pari a 60 MB.

Farà seguito dettagliata risposta ai quesiti con riscontri puntuali agli altri interrogativi formulati.

Esiti lavori della commissione giudicatrice

La Commissione Giudicatrice ha terminato i lavori con la scelta dei 5 progetti selezionati per il Secondo Grado.
I progetti accedono senza formulazione di graduatoria e vengono pubblicati in ordine di caricamento:

  • 0001 - Codice univoco 3728STKZ
  • 0010 - Codice univoco 239jK8Te
  • 0017 - Codice univoco A1B1A1B1
  • 0021 - Codice univoco PMILVIUS
  • 0023 - Codice univoco SMMGAM20

Alla luce degli elementi emersi dall’analisi dei progetti, la Commissione Giudicatrice definisce alcune indicazioni di carattere generale e particolare relative ai progetti selezionati per il secondo grado del concorso.

ASPETTI DI CARATTERE GENERALE
Si conferma la necessità che nel secondo grado del concorso, oltre a quanto già richiesto dall’art. 5.1 del bando, i concorrenti dovranno prestare la dovuta attenzione all’aspetto paesaggistico dell’area favorendone il miglioramento con la riduzione delle strutture non necessarie e ripristinando la naturalità dell’area del Piave.
Va inoltre posta particolare attenzione all’andamento planialtimetrico delle strutture viarie in progetto al fine di evitare che le proposte progettuali assumano un carattere prevaricante nei confronti del vicino Ponte della Vittoria, valutando con attenzione anche la soluzione dell’accesso a Viale Monte Grappa e a Via Col Cavalier. A fronte dell’analisi di dettaglio si ritiene importante che la “verifica di coerenza del programma funzionale ed economico” sia esauriente ed approfondita al fine di assicurare una concreta fattibilità della proposta progettuale la quale dovrà risultare compatibile con i requisiti di stabilità strutturale e di difesa dalle ipotesi di piena previste ed esplicitate nei documenti allegati al bando.

ASPETTI DI CARATTERE SPECIFICO

0001 - Codice univoco 3728STKZ
La proposta progettuale si distingue per la scelta di abbandonare il parallelismo con il Ponte della Vittoria che comporta la definizione di un tracciato più corto, nonché la definitiva eliminazione del rilevato oggi presente in sponda sinistra. Risulta positiva la scelta della giacitura delle pile. L’approfondimento del progetto dovrà porre maggiore attenzione al disegno dei tracciati ciclopedonali, valutare la funzionalità delle due rotatorie in progetto e l’opportunità di ridefinire formalmente le pile ed i materiali impiegati.

0010 - Codice univoco 239jK8Te
La proposta progettuale si distingue per la scelta di separare i flussi veicolari da quelli ciclopedonali, per l’eliminazione del rilevato in sinistra e per la facilitazione di accesso pedonale all’area golenale. L’approfondimento del progetto dovrà porre attenzione all’aspetto strutturale sia per quanto riguarda lo sviluppo delle strutture in progetto, sia per quanto riguarda l’opportunità di valutare soluzioni alternative all’elevazione in altezza.

0017 - Codice univoco A1B1A1B1
La proposta progettuale si distingue per lo sviluppo del ponte che si inserisce orograficamente nel paesaggio con un’attenta rinaturalizzazione della sponda sinistra. L’approfondimento del progetto dovrà porre attenzione alla compatibilità con i limiti dell’ambito di intervento, alla necessità di contenere i tratti di percorrenza ed il relativo impatto sui costi.

0021 - Codice univoco PMILVIUS
La proposta progettuale si segnala per l’interessante rapporto tra il ponte in progetto ed il Ponte della Vittoria. Positivo anche l’adattamento specifico al punto di contatto con le due sponde. L’approfondimento del progetto dovrà porre attenzione a fornire adeguato spazio di deflusso idraulico in sponda sinistra ed a sviluppare maggiormente i tracciati viabilistici anche rispetto ai limiti dell’ambito di intervento.

0023 - Codice univoco SMMGAM20
La proposta progettuale si distingue per l’attento disegno dei profili di progetto, per lo studio dei percorsi ciclopedonali e per la soluzione della viabilità in sponda sinistra ulteriormente perfezionabile nel contatto con il Ponte della Vittoria. L’approfondimento del progetto dovrà porre attenzione a fornire adeguato spazio di deflusso idraulico in sponda sinistra e a verificare la soluzione viabilistica adottata in sponda destra.

Si allega alla presente documentazione il verbale  della commissione giudicatrice - primo grado

Verbale della Commissione Giudicatrice - Primo Grado

DGUE: compilazione

Per il DGUE si rinvia alle istruzioni specifiche contenute al paragrafo 4.2 del bando, precisando che il link ivi riportato invia ad una pagina dell'Agenzia per l'Italia digitale, che, a sua volta, nel testo, riporta il link che rinvia alla pagina http://www.mit.gov.it/comunicazione/news/documento-di-gara-unico-europeo-dgue dove è disponibile il modello

Documentazione da presentare

Si precisa che i documenti da presentare per la partecipazione al concorso (modelli A, B, C) sono stati redatti sotto forma di dichiarazione e pertanto sarà compito del gruppo multidisciplinare verificare sotto la propria responsabilità il ruolo, la posizione delle figure e il possesso dei requisiti per la partecipazione al concorso.

Comunicazione

Come indicato a piè di pagina nei modelli A, B e C per la presentazione della domanda di partecipazione (si ricorda di utilizzare i modelli aggiornati), ai fini del versamento a favore dell’ANAC - Autorità Nazionale Anticorruzione dell’importo di € 70,00 quale contributo per la partecipazione al presente Concorso (art. 3.11 del Bando), secondo le istruzioni operative fornite dalla stessa Autorità sul proprio sito internet, si comunica che il CIG assegnato alla gara è:

80959995B9

CONCORSO DI PROGETTAZIONE A PROCEDURA APERTA IN DUE GRADI IN MODALITA' INFORMATICA PER LA REDAZIONE DEL PROGETTO DI FATTIBILITA' TECNICA ED ECONOMICA DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL NUOVO PONTE SUL PIAVE E VIABILITA' DI ACCESSO

Pubblicazione risposte ai quesiti e aggiornamento documenti

Si comunica che nella sezione "Quesiti" sono state pubblicate le risposte ai quesiti di primo grado, mentre nella sezione "Documenti" è stato aggiunta la Determinazione dei corrispettivi - che definisce in dettaglio i servizi previsti per le opere contemplate dal Bando - e aggiornato alla data odierna il modulo relativo alla nomina del capogruppo.

Commissione Giudicatrice Concorso

Di seguito si pubblica la composizione della Commissione Giudicatrice come da Art. 4.5 del Bando

MEMBRI TITOLARI:

  • rappresentante della Stazione Appaltante arch. Carlo Erranti
  • rappresentante designato dall'Ordine degli Architetti P.P.C. di Belluno con la Fondazione Architettura Belluno Dolomiti: arch. Fabiola De Battista
  • rappresentante designato dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Belluno: ing. Veruska Bortoluzzi
  • esperto dell’oggetto di Concorso individuato dai soggetti altrimenti coinvolti nel Concorso (Comune e Ordine/Fondazione): ing. Pietro Sommavilla
  • esperto dell’oggetto di Concorso individuato dai soggetti altrimenti coinvolti nel Concorso (Comune e Ordine/Fondazione) con funzioni di Presidente: arch. Simone Gobbo

MEMBRI SUPPLENTI:

  • rappresentante della Stazione Appaltante: ing. Alessandra Venturelli
  • rappresentante designato dall'Ordine degli Architetti P.P.C. di Belluno con la Fondazione Architettura Belluno Dolomiti: arch. Giuseppe Peruz
  • rappresentante designato dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Belluno: ing. Giampaolo Giacomini
  • esperto dell’oggetto di Concorso individuato dai soggetti altrimenti coinvolti nel Concorso (Comune e Ordine/Fondazione): ing. Sandro De Menech
  • esperto dell’oggetto di Concorso individuato dai soggetti altrimenti coinvolti nel Concorso (Comune e Ordine/Fondazione) con funzioni di Presidente: arch. Alberto Mottola

Chiave pubblica di crittazione

Si comunica che la chiave pubblica per la crittazione della documentazione amministrativa è disponibile nella sezione "Documenti"

Aggiornamento documentazione di concorso

Si comunica che, nella sezione documenti, sono stati aggiornati i seguenti file:

  • Allegato C Nomina del capogruppo
  • Fac simili secondo grado