Progetti ammessi al secondo grado e raccomandazioni della Commissione Giudicatrice

Si comunica che i progetti selezionati ammessi ex equo al 2°grado senza creazione di una graduatoria sono identificati dai seguenti codici:

  • LDS65903
  • 37188902
  • VVC17090
  • GBKZN492
  • AD37C2TW

Suggerimenti della commissione per il secondo grado.

La Commissione apprezza all’unanimità le strategie progettuali e le soluzioni proposte, evidenziando che i contenuti qualitativi e programmatici della piazza dovrebbero essere ampliati maggiormente per sviluppare una sostenibilità economica nel tempo di tutti gli spazi di progetto e delle aree limitrofe.
Si suggerisce di migliorare l’approfondimento dell’uso dei materiali, che dovrebbero diventare maggiormente a sostegno della fruizione delle aree verde e dell’effetto “albedo” che devono creare sulla piazza nei mesi caldi.
Si suggerisce in tutte le proposte selezionata una maggiore attenzione ai temi legati ai cambiamenti climatici, dove occorre proporre interventi rivolti alla mitigazione e all’adattamento.

La Commissione rileva pertanto che sia necessario per la seconda fase porre l’attenzione sui seguenti punti:

  • valutare con attenzione il sistema dei parcheggi e dell’accessibilità relativamente al disegno urbano complessivo in modo che il disegno della piazza possa essere unitario, proponendo la vocazione pedonale e ambientale del futuro della piazza richiesta dal bando;
  • porre molta attenzione ai necessari approfondimenti sui temi paesaggistici ambientali, precisando le caratteristiche delle alberature che vengono mantenute e su quelle che vengono proposte; l’accurata scelta per la gestione delle essenze deve poter configurare le condizioni di crescita nel tempo che dovranno essere previste di pronto effetto, tenendo conto della mitigazione degli effetti manutentivi e dell’approviggionamento idrico;
  • affrontare il tema dell’acqua come elemento fondamentale sia per la gestione degli spazi esterni, sia in considerazioni degli effetti dei cambiamenti climatici;
  • definire con chiarezza i costi delle opere, entro i limiti di spesa, e la fattibilità tecnica economica come precisato dal bando di concorso.
Verbale 02/08/2021

Commissione giudicatrice

Di seguito si pubblicano i nominativi dei membri della Commissione Giudicatrice

  • Dott. Domenico Libero Scuglia
  • Arch. Luigi Tommaso Achille
  • Arch. Alfonso Femia
  • Prof. Arch. Giovanni Multari
  • Arch. Michelangelo Pugliese

Importante: nei casi in cui un concorrente rilevi condizioni di incompatibilità con uno o più membri della Commissione giudicatrice, è tenuto, pena l'esclusione, a compilare il modulo elettronico di Segnalazione di incompatibilità presente nel sito del concorso. Il modulo sarà attivo a partire dal 27/07 p.v., l'invio dovrà essere effettuato entro le ore 24:00 del 31/07 p.v. Il concorrente, compilando il modulo, dovrà indicare nome e cognome del giurato incompatibile e, affinché sia garantito l’anonimato, non dovrà inserire dati personali, ma esclusivamente il codice di primo e secondo grado utilizzati durante l’iscrizione al concorso. Le motivazioni delle incompatibilità segnalate saranno rese al RUP soltanto dopo la decriptazione dei documenti e dovranno fare espresso riferimento all’art. 77, comma 6 del codice dei contratti. Resta ferma ogni responsabilità civile e penale in capo al concorrente responsabile della sostituzione di un giurato, non motivata ai sensi del sopra richiamato art. 77, comma 6.

Aggiornamento sezione documenti

Si comunica che la sezione Documenti è stata aggiornata con il caricamento dei file richiesti tramite i quesiti pervenuti.

Chiave pubblica di crittazione

Si comunica che - nella sezione Documenti - è disponibile la chiave pubblica di crittazione.

Aggiornamento del 28/05/2021: si allega alla presente comunicazione il verbale firmato digitalmente relativo alla seduta di generazione

Verbale seduta generazione (PDF.P7M compresso in formato ZIP)

Seduta pubblica di generazione delle chiavi

Si comunica che la seduta pubblica di generazione delle chiavi si terrà, in modalità telematica, giovedì 27 maggio alle ore 17.00.
Link per accedere alla seduta: https://us04web.zoom.us/j/77512859311?pwd=OTEwaUNXVEJuOHBNSm1objZmbGd1UT09

Progettazione dell’intervento di rigenerazione e riqualificazione urbana di Piazza Martiri d’Ungheria

L’obiettivo primario per il Comune di Vibo Valentia è quello di riqualificare e valorizzare lo spazio urbano di Piazza Martiri d’Ungheria. La nuova sistemazione dovrà rispettare la normativa urbanistica vigente, i caratteri più specifici del luogo, e consentire il recupero di questo importante spazio pubblico per la vita cittadina: passeggio, interscambio sociale e culturale. Potranno essere ipotizzate nuove attività e funzioni, temporanee o permanenti, che possano conferire una connotazione più qualificata di quella attuale.

Le idee potranno prevedere attività di servizio, svolgimento di temporanee manifestazioni culturali e di pubblico spettacolo etc.. Tutte le ipotesi dovranno essere tra loro coordinate negli spazi e nei tempi, essere compatibili con la permanenza dei residenti nella città storica oltre che con l’esigenza di una concreta fattibilità, che consenta il rilancio socio economico del centro cittadino, caratterizzando inoltre la piazza quale snodo fondamentale di un futuro percorso museale che inanellerà istituzioni pubbliche e private, estendendosi dalla piazza fino al nostro Castello passando per il centro storico, ricco di presenze architettoniche di pregio. Le idee progettuali, conseguenti alle attività e funzioni ipotizzate, dovranno ridefinire lo spazio civico, qualificando il valore della piazza come “luogo” riconoscibile, attraverso la presenza di nuovi arredi, di una pavimentazione disegnata e di un assetto illuminotecnico adeguato che ne incrementino la fruibilità, creando uno scenario urbano innovativo ma rispettoso dei valori storici e culturali di interesse, garantendo anche la possibilità di provvedere ad una agevole gestione e manutenzione per l’Amministrazione Comunale.