Prolungamento lavori della giuria e nuove date di concorso

Si comunica che i lavori della giuria si protrarranno fino al giorno 16/02/2021. Le date nella sezione scadenze sono state aggiornate con il nuovo calendario, in allegato si pubblica l'avviso n. 6 relativo alle nuove date di concorso.

Avviso pubblico n. 6

I lavori della Commissione giudicatrice

Come da Avviso Pubblico n. 4 dell'8.02.2021, i lavori della Commissione giudicatrice si svolgeranno in sedute antimeridiane e pomeridiane nei giorni 9, 10 e 11 c.m..

Membri della commissione giudicatrice

Di seguito si comunicano i nomi dei membri della Commissione Giudicatrice e la procedura per l'eventuale ricusazione.

  • Presidente della Commissione dott. Carmine Pisano - Dirigente della Direzione Sviluppo economico e Marketing, SUE, SUAP, Controllo Partecipate e Innovazione Tecnologica;
  • Segretaria della Commissione la dott.ssa Alessandra De Pasquale – istruttore amministrativo finanziario;

Membri Titolari

  • arch. Domenico Palmisano nel ruolo di rappresentante dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Taranto;
  • Ing. Angelo Micolucci nel ruolo di rappresentante dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Taranto;
  • Ing. Paolo Iudici nel ruolo di ingegnere esperto di progetti urbani-masterplan;
  • arch. Mario Carobbi di architetto esperto di spazi pubblici ed edifici, restauro archeologia industriale;

Membri Supplenti

  • Ing. Donatello Nistri - Responsabile Servizio Tecnico ed Inventario Beni Immobili
  • Geom. Vincenzo Piccolo - Responsabile dei Servizi: Opere stradali e opere collegate

In merito alla procedura di ricusazione si specifica quanto segue:
Con riferimento alla procedura in oggetto, qualora sussistano le condizioni di incompatibilità con uno o più membri della Commissione giudicatrice provvisoriamente nominata, il concorrente è tenuto, pena l'esclusione, a ricusare il membro o i membri della Commissione mediante comunicazione scritta da inviarsi entro e non oltre il 5.02.2021. L’istanza di ricusazione, corredata dalle motivazioni della segnalazione, dovrà pervenire a mezzo PEC all’indirizzo urbanistica.comunetaranto@pec.rupar.puglia.it debitamente sottoscritta e non dovrà contenere alcun riferimento al codice alfanumerico di partecipazione, ai fini della salvaguardia del principio di segretezza.

Qualora il concorrente non eserciti il diritto di ricusazione nel termine descritto, e la condizione di incompatibilità di cui sopra venga successivamente accertata, il concorrente verrà escluso. Si allega alla presente comunicazione l’Avviso Pubblico e il Verbale n.3

Verbale n. 3 Avviso pubblico n.2

Chiarimenti ai quesiti relativi alla fase di primo grado e documentazione integrativa.

Si comunica che, come da Calendario, sono stati pubblicati i chiarimenti ai quesiti (sezione "Quesiti") ed è stata integrata la documentazione di concorso con ulteriori allegati (sezione "Documenti").

Chiave pubblica di crittazione

Si comunica che, nella sezione "Documenti", è stata caricata la chiave pubblica di crittazione

Seduta pubblica di generazione delle chiavi informatiche

Si comunica che la seduta pubblica si terrà, in modalità telematica, venerdì 27 novembre alle ore 12.00. I partecipanti, per assistere alla seduta, si dovranno collegare al seguente link https://www.youtube.com/channel/UCFAcT_fpd5eEMBw-8JJjmjg

Aggiornamento sezione documenti

Si comunica che la sezione documenti è stata aggiornata con l'inserimento di:

  • Layout relazione 2° grado
  • Layout relazione economica 2° grado

Riqualificazione dei paesaggi urbani di Porta Napoli - Cofinanziato dalla Regione Puglia

L’area urbana di Porta Napoli/Croce si identifica come area portuale e commerciale della Città e zona di scambio delle merci e dei traffici. Essa ha subito pesanti trasformazioni nel corso del 900’ dovute all’ampliamento del Porto Mercantile, delle aree ferroviarie e stradali.

La Stazione Centrale, con la piazza antistante e le aree ferroviarie dismesse, degradate dal punto di vista edilizio e sociale, identificano una parte di città frequentata da pochi residenti, lavoratori e pendolari, nonostante essa sia, il primo luogo di accoglienza per i viaggiatori che accedono a Taranto con treno, bus, mezzi propri e navi.

L’obiettivo è la ridefinizione dei margini urbani e dei confini di urbanizzazione di questo storico Rione/Quartiere, la riprogettazione degli spazi pubblici e della attrezzature collettive che lo contraddistinguono, la riqualificazione degli spazi aperti degradati, la creazione di green belt di protezione rispetto alle strade statali e alla ferrovia che lo delineano, la rigenerazione dei tessuti urbani e la riqualificazione delle vie storiche di accesso al centro urbano di Taranto

Obiettivo fondamentale è inoltre anche quello di prevedere la riqualificazione ecologica, paesaggistica, ambientale del waterfront sul primo seno del Mar Piccolo, fortemente antropizzato e contraddistinto dall’insediamento di attività produttive legate storicamente alla cantieristica e alla filiera della maricoltura/pesca.

Il concorso è cofinanziato dalla Regione Puglia.