Il modulo quesiti non è più disponibile: quesiti e risposte, se ritenuti di interesse comune, saranno pubblicati in questa pagina.

Risposte pubblicate

1. Nei documenti allegati al presente bando non è stato esplicitato il quadro esigenziale con un elenco esaustivo di tutti gli spazi della scuola richiesti con relative caratteristiche relazionali e dimensionali, numero di alunni interessati e mq complessivi da realizzare con riferimento agli indici previsti da DM 18 Dicembre 1975. Si richiede pertanto la relativa esplicitazione.

La scuola ospiterà due corsi di scuola primaria per un totale di 10 classi di 25 alunni, si prenda come riferimento l'area del lotto per il dimensionamento degli spazi in conformità al Decreto Ministeriale 18 dicembre 1975 avente come oggetto le “Norme tecniche aggiornate relative all'edilizia scolastica, ivi compresi gli indici di funzionalità didattica, edilizia ed urbanistica, da osservarsi nella esecuzione di opere di edilizia scolastica”; nonché Linee Guida varate dal MIUR in data 11 aprile 2013 aventi come oggetto le “ Norme tecniche quadro contenenti gli indici minimi e massimi di funzionalità urbanistica, edilizia anche con riferimento alle tecnologie in materia di efficienza e risparmio energetico e produzione da fonti energetiche rinnovabili, e didattica indispensabili a garantire indirizzi progettuali di riferimento adeguati e omogenei sul territorio nazionale”, oltre a quanto citato si prenda come riferimento quanto riportato nel sito della regione Emilia Romagna riportate al seguente link https://territorio.regione.emilia-romagna.it/codice-territorio/semplificazione-edilizia/non-rue/5.6, e ad ogni altra normativa di settore.

2. Salve, nella documentazione di concorso è presente un progetto della nuova scuola. Bisogna considerarlo?

No, non è da considerarsi in quanto è stata utilizzata una forma ideale per la fase preparatoria del presente concorso.

3. Salve, per quanto concerne la mensa e la palestra è necessario prevedere un utilizzo comune con le altre due scuola previste nell'area?

Fermo restante la libertà di progettazione, non è richiesto un utilizzo condiviso con i futuri plessi scolastici. La palestra dovrà essere accessibile dall'esterno, pertanto prospiciente alla viabilità da progettare.

4. Salve, esiste un masterplan relativo all'intera area destinata alle tre scuole? Se esiste, è possibile visionarlo?

No, la documentazione a disposizione è stata tutta pubblicata.

5. Salve, l'area da destinare a parcheggio all'interno del lotto della scuola primaria deve essere necessariamente quella delimitata nella TAV. 1 ? Sarebbe possibile una sua modifica mantenendo inalterata la superficie?

Sarebbe opportuno attenersi alle indicazioni fornite in relazione di indirizzo alla progettazione, ciononostante l'area di parcheggio pertinenziale potrebbe essere disposta in altro luogo purchè prospiciente alle aree di accesso.

6. Salve, la fascia di 22 metri in cui saranno realizzati gli spazi pubblici (viabilità, parcheggi pubblici, spazi di sosta mezzi pubblici - scuolabus - percorsi dei mezzi di servizio e di soccorso) è da progettare? Se si, è possibile avere maggiori indicazioni sulle esigenze relative a tali spazi?

Si, la fascia retinata in rosso è da progettare, essa conterrà prevalentemente stalli sosta e corsie di manovra; gli stalli sosta pertinenziali dovranno rispettare le indicazioni della L.122 del 1989 "Tognoli", quelli ricadenti nelle fasce rosse dovranno essere proporzionati adeguatamente considerando l’affluenza media giornaliera in caso di attività scolastiche ed extrascolastiche.

 

7. È possibile partecipare al concorso non essendo ancora iscritti all'ordine professionale al momento della consegna?

No, alla data di partecipazione è necessario essere iscritti all'ordine professionale di appartenenza

8. Buongiorno è possibile avere l'elaborato Tav.1 Planimetria Generale in formato vettoriale dwg?

Vedasi risposta nr. 26

9. Scusate, potete caricare la planimetria nel formato cad

Vedasi risposta nr. 26

10. È possibile avere un file con i m2 richiesti e un programma specifico?

Vedasi risposta nr. 26

11. Il punto 1.2.1. delle “Norme tecniche” specificate dal DM 18 dicembre 1975, in cui si richiamano i criteri generali di dimensionamento per l’edilizia scolastica, afferma che: "Tenuto conto dell’antieconomicità e dell’inopportunità degli edifici di una o due sezioni,si deve evitare, per quanto possibile, di realizzare edifici di dimensioni inferiori alle tre sezioni." Tenendo presente il seguente punto, qual è il numero di alunnii per cui si deve dimensionare la scuola?

Si rimanda alla risposta nr.18.

12. Nel caso in cui un concorrente intenda ricorrere all’avvalimento poiché non in possesso dei requisiti speciali tecnico-economici, è obbligatorio indicarlo sin dalla prima fase o può farlo nella seconda fase in caso di selezione alla partecipazione, affinché possa risultare quale mandataria del gruppo di lavoro da costituire? O può farlo anche solo nel caso risulti vincitore, a valle della procedura concorsuale?

Il Disciplinare di concorso al punto “3.5) AVVALIMENTO” indica che il vincitore del concorso, singolo o in raggruppamento, può soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale, necessari per l'affidamento dei servizi successivi, avvalendosi delle capacità di altri soggetti. Tenuto conto di quanto previsto nel Disciplinare al punto 3.5, solo il vincitore del concorso, singolo o in raggruppamento, potrà ricorrere all'avvalimento, quindi a valle della procedura concorsuale.

13. Che tipo di documentazione va presentata per dichiarare il ricorso all’avvalimento?

Nella procedura concorsuale non è ammesso l’avvalimento. Il Disciplinare di concorso al punto “4.2.2) DOCUMENTO DI GARA UNICO EUROPEO (DGUE)”, nel richiamo alla Parte II Informazioni sull'operatore economico, prevede che “Per la presente procedura non è ammesso l'avvalimento; pertanto, la sezione C non deve essere compilata.”. Al momento della partecipazione non essendo previsto l'avvalimento non è quindi richiesta alcuna documentazione. La stessa verrà eventualmente fornita, come previsto al punto “3.5 Avvalimento”, dal vincitore del concorso, ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 50/2016.

14. Buongiorno, si vuole chiedere se la tavola grafica potrà essere orientata indifferentemente in modo orizzontale o verticale.

È data libera facoltà al progettista di orientare la tavola grafica, si chiede di attenersi alle istruzioni riportate nel disciplinare di gara.

15. Oltre alle aule, palestra e mensa, ci sono altri spazi che vengono richiesti?

Le richieste sono tutte esplicitate nella relazione di indirizzo alla progettazione. si chiede di prendere visione anche delle note a piè di pagina. si precisa che la palestra deve avere superficie di almeno 200 mq oltre accessori.

16 E' possibile avere un file editabile (formato dwg o simili) dell'area di concorso? Grazie

Vedasi risposta nr. 26

17. Può un architetto di età superiore a 35 anni partecipare da solo alla prima fase, o dovrà necessariamente unirsi a un collega under 35? Grazie

Il Disciplinare di concorso al punto “3.2 SOGGETTI AMMESSI ALLA PARTECIPAZIONE - REQUISITI DI ORDINE GENERALE E DI IDONEITÀ PROFESSIONALE”, prevede, fra le altre, come possibilità di partecipazione la forma singola senza uno specifico limite di età anagrafica. In ragione di tale previsione la partecipazione dell'operatore economico in forma singola non incontra limiti dovuti all'età anagrafica.

18. Sarebbe possibile avere un numero di alunni che dovrà ospitare la scuola? Quanti alunni per classe considerando le 10 aule richieste? Oltre i 200 mq per la palestra, vanno previsti spogliatoi e servizi ( 130 mq secondo, per cui 200 + 130 )? Sarebbe possibile allegare alla documentazione un .dwg dell'area di intervento? La mensa - refettorio dovrà funzionare in unico turno o più turni? Si chiede di specificare, se possibile, il numero di turni per calcolare quanti posti utili dovrà contenere. L'ingresso all'areale è possibile solo dalla rotatoria preesistente o è possibile creare un asse tra le due arterie stradali? L'orientamento della tavola grafica è libero? Non è stato specificato. La direzione lavori sarà inclusa nell'affidamento delle fasi successive o è a discrezione della stazione appaltante? Sarà rilasciato un certificato di buona esecuzione per tutti e tre i progetti premiati?

La scuola ospiterà 250 alunni di scuola primaria suddivisi in 10 classi (dalla classe I^ alla classe V^ distribuite su due sezioni). La palestra deve essere almeno 200 mq al netto delle superfici accessorie (spogliatoi, wc, ecc...); Si allega dwg; E' data piena facoltà al progettista il dimensionamento della mensa, si chiede pertanto di relazionare le scelte effettuate; L'ingresso dovrà avvenire dalla rotatoria esistente; l'orientamento della tavola è libero, si chiede di rispettare le indicazione riportate nel disciplinare di gara; Il concorso di progettazione riguarda solo ed esclusivamente la Progettazione (fino a quella esecutiva per il vincitore), la D.L. pertanto non è inclusa nella presente procedura; Sarà rilasciato il certificato di buona esecuzione ai partecipanti finalisti

19. Il dimensionamento di aule, servizi e spazi accessori, nonché il dimensionamento complessivo dell'edificio è a completa discrezione del progettista secondo le normative vigenti? Verrà reso disponibile un organigramma funzionale su cui strutturare la proposta progettuale?

La progettazione è libera, si chiede di attenersi alle normative vigenti considerando un numero di alunni frequentanti di 250.

20. Buongiorno, è possibile avere un programma funzionale con un' indicazione degli spazi necessari? Nella relazione di indirizzo alla progettazione è riportato il solo numero delle sezioni della scuola e delle dimensioni minime della palestra. Grazie mille

Trattandosi di un concorso di progettazione, viene richiesto il rispetto delle normative vigenti, pertanto il concorrente dovrà strutturare in autonomia gli spazi e le aree da progettare.

21. Salve, nei documenti presenti non ho trovato un file dwg dell'area di concorso; è possibile averlo? grazie

Vedasi risposta nr. 26

22. buongiorno è possibile rendere disponibile un dwg editabile dell'area con indicazione della particella in cui inserire la nuova scuola?

Vedasi risposta nr. 26

23. buongiorno sarebbe possibile rendere disponibile un programma funzionale per definire il corretto dimensionamento della nuova scuola? Numero di aule, laboratori, mensa e palestra tipologia a1 - a2 - b1 - b2.

Si riportano le caratteristiche minime da soddisfare: 10 aule (due corsi) con una previsione di 25 alunni per classe oltre agli ulteriori spazi previsti dalla normativa vigente.

I laboratori dovranno essere progettati in funzione degli alunni frequentanti, ovvero 250.

La palestra deve essere almeno di 200 mq, (vedasi relazione di indirizzo alla progettazione), detta superficie è ascrivibile alla tipologia A1 o superiore. Nella progettazione degli ambienti, inclusa la palestra, è opportuno considerare i limiti di spesa relativi ai lavori riportati nel quadro economico.

24. buongiorno, devono essere previsti parcheggi di pertinenza all'interno dell'area della scuola?

Nella Tav. 1 posta a base del concorso, viene già identificata l’area ottimale da destinare a parcheggi di pertinenza, eventuali variazioni andranno esplicitate in relazione

25. Buonasera, nella documentazione non è specificato se vi sia da prevedere la direzione didattica (ed i relativi spazi). Cordiali saluti

Per la tipologia in oggetto, la direzione didattica non è necessaria, vanno però previsti spazi sia per il personale ausliario (collaboratori scolastici) che docenti.

26. Buongiorno, è possibile ricevere la TAV.01 INQUADRAMENTO - PLANIMETRIA GENERALE in formato dwg?

E' stata caricata la planimetria in DWG, nell'area allegati.

27. Salve, quali sono le distanze dai confini (e strade) da rispettare?

L’identificazione del lotto contrassegnato in verde considera già le distanze da rispettare (strade, elettrodotti, confini ecc…).

28. Buongiorno, vi contatto per comunicarvi che la cartella zip "Planimetrai_ generale.dwg" risulta vuota. Cordiali saluti

Abbiamo provveduto a ricaricare il file. Se “l’errore” persiste, si provi a cancellare la cache oppure fare una prova da un altro browser o altro pc.

29. Salve, il file zip "planimetria generale dwg" è vuoto

Vedasi risposta nr. 28

30. Salve, il file zip con la domentazione cad risulta essere vuoto. Potreste aggiornarlo? Grazie

Vedasi risposta nr. 28

31. buonasera, sono a chiedere se il raggruppamento è da formare già in sede dei gradi concorsuali o alla fine della procedura di concorso per il proseguimento dell'incarico grazie

Il Disciplinare di concorso al punto “3.2.1 raggruppamenti temporanei/consorzi ordinari /consorzi stabili/geie”, prevede espressamente che il concorrente può scegliere di partecipare al concorso con raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari, anche se non ancora costituiti. È vietato al concorrente, che partecipa alla procedura in Raggruppamento /Consorzio ordinario/GEIE, di partecipare anche in forma individuale. In ragione di tale previsione qualora l’operatore economico scelga di partecipare al concorso con raggruppamento temporaneo lo stesso dovrà sussistere al momento della presentazione della domanda. Lo stesso punto 3.2.1) prevede per il vincitore, la possibilità di costituire un raggruppamento temporaneo a valle della procedura concorsuale, ai sensi dell’art. 152 comma 5 del Codice dei contratti, al fine di dimostrare il possesso dei requisiti speciali.

32. Nel bando si richiede di assegnare la gestione di alcuni spazi ad attori sociali (associazioni, cooperative, ecc…). Tali spazi devono essere spazi che possano funzionare anche durante l'orario scolastico (quindi aggiuntivi rispetto a laboratori, mensa, area professori e aule) o spazi della suola stessa che siano poi utilizzabili da associazioni e cooperative fuori dall'orario scolastico ( per es. laboratori che diventano uffici)? E' possibile quantificare indicativamente in mq tali spazi?

Con il parametro “USO H24” si fa riferimento alla possibilità di rendere la scuola accessibile alla Comunità in orario extrascolastico. E’ dunque opportuno prevedere l’utilizzo di questi spazi da assegnare in orari per lo più pomeridiani.

33. La costruzione del plesso scolastico è prevista su un solo piano o due livelli fuori terra?

Soddisfatto l'indice di copertura e i limiti fissati dagli strumenti urbanistici vigenti, nonchè le indicazioni del DM 1975 è data libera scelta al progettista organizzare su uno o più livelli l'edificio.

34. Buongiorno, in merito al seguente punto: "3.2.2) GRUPPO DI LAVORO Ferma restando la possibilità di partecipare al primo grado per il singolo professionista e per tutti gli operatori economici di cui all’art. 46 comma 1 del codice e l’opzione per il vincitore di dimostrare i requisiti speciali di capacità economico-finanziaria e tecnico-professionale a valle della procedura concorsuale nella fase di affidamento dei successivi livelli di progettazione, il soggetto primo classificato vincitore del Concorso dovranno costituire un gruppo di lavoro, producendo quale documentazione amministrativa per partecipare al secondo grado, una apposita dichiarazione sulla sua composizione (Modello 4), che dovrà comprendere le seguenti figure professionali..." si chiede, è, solo ed esclusivamente, il "soggetto primo classificato vincitore del Concorso" che dovrà formare il gruppo di lavoro, o "dovranno costituire un gruppo di lavoro, producendo quale documentazione amministrativa per partecipare al secondo grado"?

Il Disciplinare di Concorso al punto “5) FASE DI 2° GRADO DEL CONCORSO “indica che i partecipanti ammessi al secondo grado dovranno trasmettere, per via telematica con mezzi propri, gli elaborati progettuali e la documentazione amministrativa dettagliata ai paragrafi 5.1 e 5.2. Il punto “5.2 DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA RICHIESTA PER IL 2° GRADO “non prevede la presentazione del modello 4 sulla composizione del gruppo di lavoro”.

Quanto sopra trova ulteriore riscontro nel Disciplinare di Concorso nel periodo che precede il punto “3.4 SOCCORSO ISTRUTTORIO”, dove è riportato che “ Solo al vincitore del concorso saranno inoltre richiesti i predetti requisiti di capacità economica e finanziaria e tecnici organizzativi, con particolare riferimento alla presenza delle figure professionali ritenute necessarie ai fini dell’eventuale affidamento del successivo servizio di predisposizione dei progetti definitivo ed esecutivo, in relazione alla tipologia di proposte e di interventi previsti, come individuati nel precedente paragrafo 3.2.2.”

Pertanto, solo il soggetto primo classificato risultato vincitore del concorso, a cui saranno affidati i successivi livelli di progettazione definitiva ed esecutiva, dovrà costituire un gruppo di lavoro producendo il “Modello 4 – (per il vincitore) – Dichiarazione relativa al Gruppo di lavoro”; non è pertanto necessario produrre nulla a tal riguardo “quale documentazione amministrativa per partecipare al secondo grado”.

35. Buon pomeriggio, per la prima fase se i progettisti sono due è indispensabile inserire anche un giovane progettista under 35?

Il Disciplinare di Concorso al punto “3.2.1) RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI/CONSORZI ORDINARI/ CONSORZI STABILI/GEIE”, prevede espressamente che il concorrente può scegliere di partecipare al concorso come professionista singolo o associato o come uno dei soggetti di cui all’art. 46, comma 1 del Codice (d.lgs. n.50/2016), specifica inoltre che i soli Raggruppamenti temporanei dovranno comprendere, quale progettista, almeno un giovane professionista in possesso di laurea ed abilitato da meno di cinque anni all’esercizio della professione (art. 4 DM MIT 2 dicembre 2016, n. 263). Il concorrente dovrà indicare il giovane progettista nel modello 1.

36. Salve, vorremmo chiedere informazioni sui requisiti amministrativi per partecipare al concorso. Gli studi di architettura possono candidarsi a questo concorso, è necessario essere residenti, è necessario essere iscritti ad un ordine professionale, è necessario essere membri di un ordine professionale, è necessario essere iscritti ad un ordine professionale?

Il Disciplinare di concorso al punto 3.2) SOGGETTI AMMESSI ALLA PARTECIPAZIONE REQUISITI DI ORDINE GENERALE E DI IDONEITA’ PROFESSIONALE prevede espressamente che possono partecipare al concorso gli operatori economici in forma singola o associata di cui all’art. 46, comma 1 del Codice (d.lgs. n. 50/2016) e tutti gli operatori economici abilitati in forza del diritto nazionale a offrire sul mercato servizi di ingegneria e di architettura che siano in possesso dei requisiti di idoneità professionale previsti alle lettere a), b) e c).

Il Disciplinare contiene anche un esplicito rinvio per il possesso dei requisiti professionali per i concorrenti non residenti/non stabiliti, all’art. 83, comma 3 del Codice (d.lgs. n.50/2016). In sintesi, per i concorrenti non residenti/non stabiliti in Italia è possibile partecipare al Concorso presentando l’iscrizione ad apposito albo corrispondente previsto dalla legislazione nazionale di appartenenza o dichiarazione giurata o secondo le modalità vigenti nello Stato nel quale sono stabiliti; se partecipano sotto qualsiasi forma di società o consorzio, occorre presentare l’iscrizione al registro commerciale corrispondente o dichiarazione giurata o secondo le modalità vigenti nello Stato nel quale è stabilito.

37. La palestra oggetto di concorso dovrà essere collegata fisicamente con la scuola primaria? Successivamente sarà utilizzata anche dagli alunni della scuola secondaria?

E’ opportuno prevedere un collegamento diretto tra la scuola e la palestra, purché la stessa abbia un accesso indipendente dall’esterno del lotto.

Attualmente non è previsto l’utilizzo da parte dei futuri edifici scolastici eventuali ipotesi di utilizzo condiviso sono però auspicabili.

 

38. La preparazione del cibo avverrà all'interno della scuola o verrà effettuato da un servizio esterno? Di conseguenza, la cucina servirà anche per la preparazione o per il solo sporzionamento/riscaldamento e lavaggio stoviglie?

La scuola sarà un terminale di distribuzione, i pasti saranno veicolati e preparati presso una cucina centralizzata, pertanto è necessario predisporre i locali idonei allo sporzionamento ed al lavaggio stoviglie con proporzionati e congrui collegamenti agli impianti.

39. E' possibile avere una planimetria con la collocazione delle altre due scuole previste? Non si capisce dove saranno, nello stesso lotto? o nelle aree verdi adiacenti? Oggetto del presente concorso è la sola scuola primaria? (da collocare nel lotto retinato in verde della tav.01 inquadramento - planimetria generale)

Attualmente non sono disponibili planimetrie con la collocazione degli eventuali ulteriori edifici. Si consideri soltanto quanto posto a base del concorso.

40. Nella relazione è specificato che l'accessibilità all'area in oggetto dovrà avvenire nella fascia prospiciente via V.Grazia della profondità di 22m e per una lunghezza di 68,95m. Nella tavola è riportata un'area retinata in rosso della lunghezza di 107,45m. Quale dato è corretto? Tutta l'area retinata in rosso nella presente tavola deve ospitare l'accessibilità? quindi anche la fascia di lunghezza 80.12m?

La superficie contrassegnata con retinatura in rosso è l’area totale che servirà a sviluppare la mobilità di accesso e deflusso, si chiede di considerare nella progettazione una possibile ipotesi di viabilità che sarà successivamente realizzata dall’Amministrazione Comunale, in virtù di ciò detta viabilità non dovrà essere quantificata economicamente.

41. Qual è la superficie coperta massima realizzabile? E il numero massimo di piani fuori terra? Possibile prevedere piani semi e/o interrati?

Per la superficie massima realizzabile si prenda come riferimento l'area del lotto per il dimensionamento degli spazi in conformità al Decreto Ministeriale 18 dicembre 1975 avente come oggetto le “Norme tecniche aggiornate relative all'edilizia scolastica, ivi compresi gli indici di funzionalità didattica, edilizia ed urbanistica, da osservarsi nella esecuzione di opere di edilizia scolastica”; nonché Linee Guida varate dal MIUR in data 11 aprile 2013 aventi come oggetto le “ Norme tecniche quadro contenenti gli indici minimi e massimi di funzionalità urbanistica, edilizia anche con riferimento alle tecnologie in materia di efficienza e risparmio energetico e produzione da fonti energetiche rinnovabili, e didattica indispensabili a garantire indirizzi progettuali di riferimento adeguati e omogenei sul territorio nazionale”. E’ possibile prevedere più livelli, inclusi seminterrati.

42. Dalla documentazione fornita non si capisce dove si prevede la realizzazione della scuola d' infanzia e della scuola secondaria di 1° grado. I due edifici scolastici, insieme a quello della scuola primaria, dovranno essere collegati? E' possibile avere un masterplan delle altre due scuole? o saranno tre edifici separati ed indipendenti?

Il concorso di progettazione riguarda la realizzazione della sola scuola primaria, si tenga conto soltanto delle indicazioni fornite. Non è presente altra documentazione relativa agli eventuali futuri edifici scolastici.

43. C'è un limite max di superficie lorda e coperta da poter realizzare?

La normativa di riferimento è descritta nelle risposte nr. 1 e 41, oltre a tali norme si osservino gli strumenti urbanistici del Comune di Rimini.

44. Considerato l'inserimento della scuola in un complesso scolastico di tre cicli, è meglio considerare l'edificio su un piano o su due/più livelli?

Si veda la risposta nr.33

45. Nel disciplinare è indicato a pagina 18 che "Tutta la documentazione indicata (relazioni + elaborato) dovrà riportare, in alto a destra di ciascuna pagina o facciata, esclusivamente l’indicazione del numero dell’elaborato e del codice alfanumerico relativo 1° grado. La carenza dei suddetti elementi verrà considerata lesiva dell’anonimato.". Per numero dell'elaborato si intende n.1 elaborati testuali e n.2 elaborati grafici?

E’ necessario attenersi strettamente alle indicazioni fornite in merito; gli elaborati richiesti sono:
1) Relazione illustrativa;
2) Tavola formato A1 rappresentante:
> Planimetria in scala idonea relativa alla sistemazione esterna con indicazione della viabilità interna a servizio della scuola, percorsi pedonali, progettazione del verde, integrazione spaziale e connessione spazi interni ed esterni;
> Proposta per l’edificio scolastico contenente:
a) schema/layout distributivo di tutti i livelli in scala adeguata;
b) profili più significativi scelta del concorrente in scala adeguata;
> Viste 3D e rendering a scelta del concorrente.

46. Su quale tipo di superficie è stato calcolato l'importo lavori del quadro economico? Questa superficie a quanto ammonta?

L’importo dei lavori è stato desunto partendo dalla somma finanziata dall’Inail, detraendo tutte le somme per le spese già sostenute dall’amministrazione e proporzionato considerando un costo di costruzione pari a 2.500,00-2.700,00 €/mq.

47. Buongiorno, avrei bisogno di un chiarimento, i parametri edilizi su che area vanno considerati? su tutto il sito o sulla parte centrale del sito dove è prevista la scuola primaria su una superficie di circa 8000 mq? Grazie.

La superficie minima da considerare è pari a 8000 mq, il lotto (retinato in verde) è pari a 8950 mq, tale superficie è interamente utilizzabile ai fini dei parametri edilizi.

48. Salve, qual'è la superficie esatta dell'area di progetto?

Vedasi risposta nr. 47

49. Si chiede di precisare se il progetto dovrà tener conto delle successive fasi come si evince da questo estratto: "un’area di ampie dimensioni dove si prevede nel tempo la realizzazione di un complesso scolastico comprensivo dei tre cicli di insegnamento (infanzia, primaria, secondaria di 1° grado)"

L’area da considerare della presente procedura è quella fornita in allegato, successivi edifici scolastici verranno valutati in seguito.

50. Dall'osservazione satellitare sembrerebbe che siano già in atto i lavori che riguardano gli stalli e le relative aree di manovra. Si chiede quindi se anche questi facciano parte del concorso o si debba recepire le indicazioni tra la documentazione messa a base di gara.

Le immagini satellitari riferiscono alla livellazione del suolo in corrispondenza della viabilità da inserire nella progettazione. Si chiede di attenersi alle informazioni fornite.

51. L'area rossa indicata come "possibile viabilità di accesso al lotto" dovrà essere progettata completamente? O si può scegliere di utilizzarne e quindi progettare soltanto una parte (es. solo la parte verticale o solo quella orizzontale)?

Vedasi risposta nr. 40

52. Nella Relazione di indirizzo alla progettazione a pag.23 si riportano le tipologie di spazi da inserire nella scuola. Si chiede di precisare le caratteristiche della "zona di proiezione": si intende un laboratorio multimediale (in grado quindi di ospitare gli alunni di una classe) o una sala molto più ampia che possa anche funzionare da aula magna? Se così fosse di che capienza necessita? Si chiede inoltre di precisare le caratteriste della "zona del silenzio": si tratta di un'aula con particolare comfort acustico o necessita di altri accorgimenti specifici? Se si, quali sono le esigenze?

per sala di proiezione si intende un “Laboratorio” in grado di ospitare circa 30 persone. La zona del silenzio è una zona con particolare comfort acustico e ove possibile anche particolarmente accogliente dal punto di vista estetico, possibilmente prevedendo una zona morbida.

53. Salve, per la realizzazione della mensa è da prevedere un locale cucina o i pasti vengono preparati in altro luogo e quindi risulta sufficiente solo un locale sporzionamento? Inoltre la mensa è da dimensionare per tutti i 250 alunni o è da prevedere in più turni? Grazie

Vedasi risposta nr. 38

54. Le dotazioni territoriali (verde pubblico e parcheggi pubblici) sono da reperire all'interno dell'area di progetto?

Le dotazioni territoriali sono da reperire all’esterno del lotto individuato. Si consideri la superficie del lotto come area dedicata alla scuola da realizzare.

55. Salve, vorrei un chiarimento, le distanze dai confini vanno calcolate dall'area di 8000 mq o possiamo costruire a confine di quell'area?

L’area contrassegnata con retinatura di colore verde è interamente utilizzabile. E’ dunque possibile realizzare la costruzione a confine.

56. Si chiede se i requisiti di cui al punto 3.3.2 del bando possano essere comprovati da un servizio per una attività "studio di fattibilità tecnica ed economica" già effettuato e corredato da relativo "certificato di buona esecuzione" rilasciato da R.U.P..

Il Disciplinare di Concorso richiama espressamente allo stesso punto 3.3.2 che “…La comprova del requisito di capacità tecnica e professionale , da dimostrare da parte del vincitore del concorso, è fornita nel rispetto e nei modi previsti nelle linee guida n. 1, con particolare riferimento ai punti 2.2.2.3, 2.2.2.4 e 2.2.2.5, oltre che con uno dei seguenti modi: - copia dei certificati di regolare esecuzione rilasciati dal committente pubblico e/o privato, con l’indicazione dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione dei servizi;…”. Il punto 2.2.2.3 richiamando a sua volta la previsione dell’art. 46, comma 1, lett a) del Codice indica “…Ai fini della dimostrazione dei requisiti si ritiene che, tra i servizi attinenti all’ingegneria e all’architettura e gli altri servizi tecnici, siano ricompresi anche gli studi di fattibilità effettuati”. Pertanto, il concorrente potrà comprovare il servizio attraverso il Certificato di Regolare Esecuzione rilasciato dal R.U.P.

57. è possibile avere una quantità dei posti auto nella fascia pertinenziale?

L’area destinata a parcheggi dovrà rispettare le indicazioni della L.122 del 1989 "Tognoli". La superficie minima da considerare è già rappresentata in tavola grafica allegata al bando.

58. Salve, la mensa è da prevedere in più turni? bisogna prevedere una cucina oppure basta un locale sporzionamento in quanto è previsto nel comune un servizio centralizzato per la preparazione dei cibi? Grazie

Vedasi risposta nr. 38

59. E' il caso di inserire una tabella di stima dei costi? se sì, si può mettere nella tavola? o in relazione?

È utile inserire la stima dei costi nella relazione.

60. E' possibile quantificare il numero di posti auto da inserire nell'area pertinenziale?

Vedasi risposta nr. 57.

61. È prevista l'individuazione, per le proposte presentate al primo grado, di proposte "meritevoli di menzione", "menzioni onorare", "menzione della giuria" o simili riconoscimenti?

Non è prevista alcuna menzione per le proposte presentate.

62. Nel calcolo sommario della spesa, per ricavare l'importo lavori di 4.050.000euro, che parametro al mq è stato utilizzato per il costo di costruzione e per quanti mq è stato moltiplicato (SUL)

Vedasi risposta nr. 46.

63. Da Dm 1975 l'area coperta non deve essere superiore alla terza parte dell'area totale. Come riferimento deve essere utilizzata la superficie del confine catastale di 32.256,16mq oppure il lotto scuola primaria di 8.932,53mq?

La superficie coperta dovrà essere calcolata sull’area retinata in verde, ovvero 8.932 mq

64. Da DM 1975 la direzione didattica di 100mq è a richiesta della specifica committenza. In questo caso è richiesta?

Non è richiesta direzione didattica nella presente progettazione.

65. 1. Su che tipo di attività integrative e parascolastiche è indirizzata la Scuola? 2. L'alloggio del custode è richiesto?

1. A titolo meramente esemplificativo gruppi educativi, gruppi compiti, laboratori per bambini (artistici, culturali, ricreativi, coding, anche utilizzando tecnologie multimediali ), laboratori per bambini e genitori, incontri formativi-informativi per famiglie.

2. Non si richiede alloggio custode.

66. All'interno del "lotto scuola primaria" vanno mantenute le distanze dai confini?

Vedasi risposta nr. 47.

67. Salve, nel DIP si parla di una connessione verde da progettare tra mare e città. Cosa si intende? Questa connessione verde non sembra essere presente nei lotti limitrofi a quello di concorso.

Nel DIP viene data come informazione generica, si tenga in considerazione solamente la progettazione della scuola; sarà cura dell’Amministrazione Comunale realizzare la connessione mare-città.

68. Qual è il numero di alunni che si insedierà nella nuova scuola oggetto del concorso?  Tale numero è indispensabile per un corretto dimensionamento dei vari spazi.   • A pag. 27 della “Relazione di indirizzo alla progettazione” si parla di una “connessione verde tra il mare e la collina” da effettuarsi nella fascia prospiciente via Verenin Grazia all’interno del lotto oggetto del concorso. Si chiede di precisare cosa s’intende per “collina” e in cosa consiste questo collegamento.

Vedasi risposte nr. 53 e nr. 67.

69. La scuola d'infanzia e la secondaria di primo grado verranno edificate al di fuori del lotto per la scuola elementare ed oggetto del presente concorso? Possono essere fornite maggiori informazioni in merito al futuro complesso scolastico?

I futuri edifici scolastici verranno edificati al di fuori del lotto rappresentato in tavola grafica e retinato in verde. Non sono disponibili ulteriori informazioni in merito agli eventuali futuri edifici.

70. I successivi plessi scolastici saranno ricompresi all'interno del perimetro campito in rosso? Si chiede di essere specifici in merito al numero di livelli dell'edificio anche in base alle successive costruzioni, perchè muterebbero le percentuali di superficie coperta del lotto: fornire come risposta genericamente: "è preferibile sviluppare la soluzione in almeno due livelli" sembra non tenere conto di una visione generale di sviluppo dell'area. Si rammenta inoltre che lo stesso DM 1975 prevede per scuole primarie un limite di due livelli fuori terra per nuove costruzioni.

Gli eventuali successivi edifici scolastici saranno realizzati all’esterno dell’area evidenziata in tavola grafica allegata al bando. Per l’ulteriore richiesta si veda la risposta nr. 33

71. Dalle risposte pubblicate leggiamo che "La superficie contrassegnata con retinatura in rosso è l’area totale che servirà a sviluppare la mobilità di accesso e deflusso, si chiede di considerare nella progettazione soltanto i primi 68,95 m (a partire dall’intersezione stradale) oltre agli 80,12 m posti in adiacenza al lotto". Si chiede di graficizzare i primi 68,95 m per non creare fraintendimenti.

Si veda risposta nr. 40

72. Come si accederà all'area della nuova scuola? Supponiamo che dalla rotonda si potrà "uscire in direzione sud per poi entrare all'interno di una delle due aree campite di rosso. A tal proposito supponendo l'accesso carrabile dalla viabilità ipotizzabile parallela a Via Verenin Grazia si chiede se tale possibile accesso non sia posizionato troppo in prossimità della rotonda.

L’accesso avverrà dalla rotatoria di via Verenin Grazia, la strada di nuova realizzazione servirà solamente il plesso scolastico ed avrà velocità ridotte, inoltre la viabilità parallela interposta tra Via Verenin Grazia e il lotto di interesse, sarà di tipo secondario e dovrà contenere stalli per la sosta delle auto.

73. Dalla risposta pubblicata capiamo che sia, per quanto non obbligatorio, preferibile sviluppare un edificio su due livelli. Si chiede il perchè di tale scelta, dal momento che le normative per la progettazione di scuole primarie, a cominciare dal DM del 1975, indicano come preferibile per le scuole primarie (purchè compatibile con le i rapporti di copertura del lotto) l'edificio su un solo piano terra. Inoltre data l'ampiezza del lotto (almeno 8000 mq) e la massima superficie della scuola calcolata col sopracitato Dm (1890 mq per una scuola di 250 bambini) i rapporti di copertura anche per un edificio ad un solo piano sarebbero ampiamente sviluppati.

Si veda risposta risposta nr. 33

74. Buongiorno, dal disciplinare si deduce che non sia possibile modificare il raggruppamento tra la fase 1 e 2. Si chiede pertanto se sia ammesso partecipare come professionista singolo e, solo in caso di vittoria, costituire RTP con tutte le figure richieste. Grazie

Il Disciplinare di Concorso prevede che il vincitore del concorso, al fine di dimostrare i requisiti di cui ai precedenti punti 3.3.1 e 3.3.2 richiesti per l’affidamento dei successivi livelli di progettazione, oltre alla possibilità di ricorrere all’avvalimento nei termini indicati al punto 3.5, può costituire, ai sensi dell’art. 152, comma 5, del Codice, un raggruppamento temporaneo tra i soggetti di cui al comma 1 dell’art.46 del Codice o modificare il raggruppamento già proposto per la partecipazione al Concorso con altri soggetti, purché in entrambi i casi tali soggetti non abbiano già partecipato al Concorso, pena l’esclusione di tutto il gruppo.

Pertanto è possibile scegliere di partecipare al concorso (fase 1 e fase 2) anche come professionista singolo, in possesso di tutti i requisiti, ed in caso di vittoria del concorso è possibile costituire un raggruppamento nei termini sopra riportati, per l'affidamento dei successivi livelli di progettazione.

75. Buongiorno, il bollo va pagato 2 volte? Per il primo ed il secondo grado?

Sì, il Disciplinare prevede il pagamento del bollo sia per il primo che per il secondo grado.

76. Il punto 4.2.2. del disciplinare si indica per il 1° grado di rappresentare l'idea progettuale mediante "rappresentazioni tridimensionali delle volumetrie esterne realizzate mediante grafica e/o immagini di render-plastico di studio". Successivamente viene indicato tra gli elaborati minimi "Viste 3D e rendering a scelta del concorrente." Infine, nello stesso paragrafo, viene indicato che "Non sono ammessi elaborati ulteriori o diversi da quelli indicati dal bando." Si chiede quindi di chiarire se è possibile inserire un rendering dello spazio interno nella tavola di 1° grado.

Quelli menzionati al par. 4.1.2 del disciplinare vengono intesi come “elementi minimi”, pertanto è possibile inserire render di interni nella tavola di progetto.

77. salve è possibile creare degli spazzi interrati adeguatamente areati ed illuminati?

Compatibilmente con le risorse a disposizione nel quadro economico, è data libera scelta al partecipante di sviluppare l’idea progettuale proposta. In tale caso è possibile creare anche interrati, si consiglia di valutare attentamente le condizioni geomorfologiche, idrologiche e idrogeologiche del sito, descritte nell’allegato “Relazione geologica NTC”

78. Buongiorno. Ad un certo punto, nel DIP, pag. 27, si parla di "concorso di idee". L’intervento, finanziato con fondi INAIL, prevede di valutare diverse soluzioni progettuali attraverso un concorso di idee dove saranno richieste proposte progettuali nel rispetto degli obiettivi generali contenuti nel presente Documento e a cui dovranno seguire i previsti approfondimenti progettuali che dovranno portare alla stesura di un progetto definitivo/esecutivo che sarà approvato mediante il procedimento unico ai sensi dell'art. 53 della Legge Regionale n. 24/2017 con variante alla strumentazione urbanistica vigente per conformare l’area all’uso scolastico. Potete confermare che il concorso è un concorso di progettazione? Esiste una differenza sostanziale tra i due, anche riguardo l'iter progettuale che seguirà. Grazie

Si conferma che la procedura afferisce all’art. 154 co.4 del D.Lgs n.50/2016, ovvero concorso di progettazione articolato in due gradi.

79. Come si fa a reperire i seguenti codici alfanumerici da inserire nel modulo d'iscrizione al concorso "Realizzazione Scuola Primaria Fai Bene"?

Il Disciplinare di Concorso prevede al punto “3.8) ANONIMATO”, a garanzia dell’anonimato dei partecipanti per tutta la durata del concorso, l’utilizzo di due differenti codici alfa-numerici di identificazione a otto cifre arabiche o lettere alfabetiche. In particolare, i codici potranno essere composti da cifre e/o lettere, maiuscole o minuscole a libera scelta del partecipante.

Il sistema non genera i codici ma dovrà essere ogni operatore economico partecipante a sceglierli e ad inserirli negli appositi spazi previsti dalla piattaforma.

Allo stesso punto 3.8) viene inoltre evidenziato che i codici immessi durante l’iscrizione al 1° grado verranno richiesti dalla piattaforma durante la procedura di iscrizione al 2° grado del concorso, ed è quindi esclusiva responsabilità dei partecipanti conservare tali codici fino al termine della procedura concorsuale.

80. è possibile ricevere un programma funzionale dettagliato con le superfici minime necessarie da considerare nel progetto?

Non è possibile redigere ad oggi un programma funzionale.

81. le proposte progettuali devono tenere in considerazione il futuro ampliamento della scuola attraverso una predisposizione preliminare dei futuri volumi?

Non è previsto alcun ampliamento della scuola, si ipotizzano eventuali nuovi edifici scolastici in futuro. Si tenga conto solamente delle indicazioni fornite nel disciplinare e nelle risposte alle richieste di chiarimenti.

82. All'interno del documento 4_RELAZIONE CLIMA ACUSTICO è presente uno studio di fattibilità, bisogna tenere in considerazione qualche aspetto progettuale come riferimento? ad esempio la sua disposizione all'interno del lotto? è possibile avere i dati progettuale del programma funzionale che è stato proposto?

Gli aspetti progettuali sono a libera interpretazione, per la parte acustica è necessario osservare le disposizioni presenti nell’allegato “Relazione clima acustico” e precisamente al par. 5 “Conclusioni e considerazioni finali per le future fasi di progettazione. Non è presente il programma funzionale.

83. La realizzazione della scuola è vincolata all'utilizzo di determinati materiali? ad esempio legno? è possibile ipotizzare strutture in cemento?

La scelta della tipologia di costruzione è libera.

84. la relazione di indirizzo di progetto non riporta il numero di alunni a cui è destinato il plesso, è possibile esplicitare questo dato unitamente ai dati dimensionali specifici per gli ambienti richiesti?

Vedasi risposta nr. 11 e seguenti.

85. Salve, e' possibile posizionare le aule del primo ciclo (prima e seconda) al piano primo?

È data libera scelta al progettista l’ubicazione delle aule, tenendo come riferimento la normativa vigente e richiamata in diverse risposte già fornite in precedenza.

86. Buongiorno, gli spazi per associazioni possono essere locali indipendenti dai laboratori e aule attivita' extrascolastiche? O devono essere questi spazi che poi nel pomeriggio vengono gestiti da altri?

Vedasi risposta nr. 32

87. Salve, nella relazione di indirizzo alla progettazione, capitolo 2 viene indicato: "La nuova scuola primaria è prevista nella parte centrale del sito su una superficie di 8.000 mq. La fascia prospiciente a via Verenin sarà riservata alle opere di urbanizzazione quali l’accesso dalla via Verenin, i parcheggi pubblici, le aree di sosta scuolabus. Si prevede anche la realizzazione in tale fascia della connessione verde tra il mare e la collina"; si prega di fare chiarezza in merito a se la `fascia` sia da considerare quella porzione di lotto prospicente via Verenin, campita in rosso, e, in tal caso, di fare chiarezza in merito all`ulteriore porzione di lotto indicata nella planimetria come parcheggi, ovvero si voglia indicare l`area totale di parcheggi e le aree di sosta degli scuolabus. Si voglia anche indicare se, qualora l`area campita in rosso prospicente via Verenin risulti maggiore del necessario, parte di questa possa essere destinata a verde. Si prega inoltre di voler dare delle indicazioni maggiori, dimensionali ed un piu` preciso posizionamento della connessione mare-collina nel lotto, data la natura lineare e continua di tale connessione.

Vedasi risposta nr. 67 e 68

88. Salve, è possibile prevedere anche un campo sportivo polivalente all'aperto oltre la palestra indicata nel bando?

Compatibilmente con le risorse a disposizione è possibile prevedere oltre a quanto richiesto indicato nel bando un campo sportivo polivalente outdoor.

89. Salve, è stato riscontrato che la risposta nr. 33 è stata modificata: nella versione originaria veniva affermato che era preferibile sviluppare il progetto su due o più livelli fuori terra, mentre ora riporta la frase: "è data libera scelta al progettista organizzare su uno o più livelli l'edificio". La risposta originaria dava una indicazione precisa sulla preferenza di sviluppo in due livelli dell'edificio; il fatto che sia stata modificata omettendo tale indicazione crea un grosso equivoco per lo sviluppo del progetto. Si chiede pertanto di chiarire in maniera definitiva se lo sviluppo su due livelli è o meno preferito dalla Stazione Appaltante, dando così a tutti i concorrenti un' informazione precisa e non contraddittoria.

La risposta corretta è quella attualmente presente in piattaforma, nella sezione dedicata. in generale tutte le risposte verranno pubblicate mediante verbale in data 08/02/2023.

90. salve per "viabilità di accesso al lotto" cosa si intende? si intende una viabilita carrabbile? o anche pedonale, quindi interpretando il lotto come un area che verrà chiusa e delimitata da delle recinzioni?

Per viabilità di accesso viene indicata nel senso lato del termine, ovvero: carrabile, ciclabile, pedonale.

91. Nel DPP si legge che in futuro si prevede di realizzare un polo scolastico comprensivo dei tre cicli di insegnamento: si chiede se sia possibile avere il numero di classi e di alunni che ospiteranno i futuri edifici dell’infanzia e della scuola secondaria di primo grado. Si chiede inoltre se i 3 poli scolastici saranno collegati in maniera diretta (funzionalmente e fisicamente)

Si chiede di attenersi alle indicazioni del bando per la progettazione del solo edificio in oggetto, i futuri edifici scolastici saranno di eventuale realizzazione.

92. In riferimento alla tavola 2 del Piano Strutturale Comunale si chiede se la connessione verde tra il mare e la città comprende anche percorsi di mobilità dolce (ciclabili, percorsi pedonali etc.)e se questi saranno in continuità con la fascia rossa parallela a via Verenin Grazia destinata alla viabilità e ai parcheggi pubblici

In riferimento alla planimetria generale fornita si chiede se debbano essere mantenute entrambe le viabilità segnate in rosso o queste possano essere reinterpretate nella proposta progettuale e anche se la fascia verticale a Via Verenin Grazia debba essere necessariamente mantenuta.

93. In riferimento alla planimetria generale fornita si chiede se debbano essere mantenute entrambe le viabilità segnate in rosso o queste possano essere reinterpretate nella proposta progettuale e anche se la fascia verticale a Via Verenin Grazia debba essere necessariamente mantenuta

Le fasce devono essere mantenute così come rappresentate.

94. In riferimento al punto 4.1 del disciplinare di gara Elaborati Grafici, si chiede se sia possibile inserire schemi bidimensionali e/o tridimensionali di concept

Si è possibile, purché in linea con le indicazioni fornite nel disciplinare.

95. In riferimento al punto 4.1 del disciplinare di gara si legge che tutta la documentazione progettuale deve riportare in alto a destra di ciascuna pagina/facciata il numero dell’elaborato e il codice alfanumerico del 1°grado, si chiede se il carattere e la dimensione è libera

Si conferma che carattere e dimensioni sono liberi.

96. È possibile partecipare con un costituendo raggruppamento temporaneo di tipo orizzontale

Il Disciplinare di concorso prevede espressamente al punto 3.2.1) RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI/CONSORZI ORDINARI/CONSORZI STABILI/GEIE “Ferma restando la possibilità di partecipare al concorso come professionista singolo o associato o come uno dei soggetti di cui all’art. 46, comma 1 del Codice, … il concorrente può scegliere di partecipare al concorso con raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari, anche se non ancora costituiti.”

Allo stesso punto è indicato che “…Sono ammessi esclusivamente Raggruppamenti temporanei verticali e misti in quanto il presente disciplinare prevede la suddivisione delle prestazioni in principali e secondarie…”.

Pertanto, la partecipazione è consentita nei soli limiti sopra descritti, evidenziando che il Raggruppamento Temporaneo misto, è un Raggruppamento Temporaneo verticale al cui interno sono presenti sub raggruppamenti di tipo orizzontale.

97. Ci sono preferenze riguardo la distribuzione delle classi nei piani?

Non si richiedono particolari distribuzioni degli ambienti, salvo quanto previsto dalle norme di settore e richiamate a più riprese nelle risposte precedenti.

98. Nel documento “relazione climatica” (punto 1.1) sono indicati 19 stalli per auto e 32 stalli per scooter/moto per il parcheggio pertinenziale: questi numeri sono da considerarsi come minimi da inserire? Inoltre, essendo previsto anche un collegamento di viabilità dolce, è da prevedere anche un parcheggio per bici?

Gli stalli sosta dovranno rispettare le indicazioni della L.122 del 1989 "Tognoli" e proporzionati per il numero del personale scolastico (insegnanti, D.S., personale ata), quanto riportato in relazione climatica è puramente indicativo.

99. Nel documento “relazione climatica” (punto 1.1.) sono indicate le altezze indicative di alcuni ambienti (p.es palestra h 7.45 m): tali altezze sono da considerarsi un riferimento o si devono tenere in considerazione le indicazioni di altezze minime del DM 18 dicembre 1975?

Quanto riportato in relazione climatica è indicativo. Si tenga conto delle indicazioni fornite dal DM 18 dicembre 1975 e ulteriore normativa richiamata nella risposta al quesito nr.1.

100. Buonasera, la risposta 33 dava un'indicazione in merito all'organizzazione su due livelli del progetto, definendola "preferibile"; il fatto che la risposta sia stata cambiata in "è data libera scelta al progettista organizzare su uno o più livelli l'edificio" , rimuovendo la precedente indicazione (sullo sviluppo su due o più livelli) come è da interpretare?

Vedasi risposta nr. 89

101. Salve, si chiede se un professionista di nazionalità fuori UE iscritto nell'ordine del proprio paese possa partecipare in RTI (o se in altra forma, quale?) con professionista iscritto in un ordinamento italiano e residente in italia.

Il Disciplinare di concorso ammette alla partecipazione gli operatori economici appartenenti ad uno Stato membro dell’Unione Europea o ad uno dei Paesi di cui all’art. 83, comma 3 del Codice, nei termini, nelle forme e nei limiti previsti ai punti 3.2) e 3.2.1).

102. Buongiorno, due professionisti (due architetti regolarmente iscritti all'albo) possono partecipare al primo grado come gruppo di lavoro (entrambi progettisti architettonici con uno dei due capogruppo) senza dover, per il momento, ricorrere a un raggruppamento temporaneo?

Il Disciplinare di concorso prevede espressamente al punto “3.2) SOGGETTI AMMESSI ALLA PARTECIPAZIONE – REQUISITI DI ORDINE GENERALE E DI IDONEITA’ PROFESSIONALE “ che “Possono partecipare al concorso gli operatori economici in forma singola o associata di cui all’art. 46, comma 1 del Codice e tutti gli operatori economici abilitati in forza del diritto nazionale a offrire sul mercato servizi di ingegneria e di architettura”.

Pertanto due professionisti possono partecipare al concorso come costituendo raggruppamento temporaneo fra professionisti, barrando l’apposita casella nel MODELLO 1 – Domanda di partecipazione al 1° grado di concorso. Ciò significa che per partecipare non è necessaria l’avvenuta sottoscrizione della scrittura privata autenticata presso il notaio, ma è sufficiente la dichiarazione contenuta nel predetto Modello.

Il punto “3.2.2) GRUPPO DI LAVORO” prevede che solo il soggetto primo classificato, vincitore del Concorso, dovrà costituire un gruppo di lavoro.

103. La palestra, dato che avrà un utilizzo anche extrascolastico, quale tipo di attività sportive sarà destinata a ospitare? Grazie e buona giornata

L’utilizzo extrascolastico assume funzione di coesione del territorio, pertanto potranno svolgersi attività motorie, giochi di squadra e discipline sportive con eventuali spazi da destinare al pubblico. Si tenga conto delle linee guida del ministero dell’istruzione.

104. Vanno previsti l'alloggio per il custode e gli uffici amministrativi? Le dimensioni della scuola sono libere (ovviamente garantendo i minimi del Decreto Ministeriale 18 dicembre 1975 e i limiti del regolamento edilizio)? All'interno del lotto è prevista una pista ciclabile? Se si, è da progettare?

Non è previsto alloggio del custode mentre vanno previsti gli uffici amministrativi; per le dimensioni vanno considerate le prescrizioni del D.M. 18 dicembre 1975 conformemente ai parametri fissati dal Rue dei Comune di Rimini. Non è prevista mobilità ciclabile all’interno del lotto (retinato in verde).

105. Buongiorno, in che percentuale si calcola come superficie permeabile un tetto verde?

La percentuale di superficie permeabile del tetto verde è da calcolarsi sulla base di certificazione rilasciata dal progettista. La percentuale di superficie permeabile è pari a 0.00 come desumibile dalla definizione di superficie permeabile riportata nell’art. 9 del Rue in conformità alle Definizioni tecniche Uniformi della regione E.R.

https://territorio.regione.emilia-romagna.it/codice-territorio/edilizia/atti-di-coordinamento-tecnico-regionale/dtu_modificate-1.pdf

https://territorio.regione.emilia-romagna.it/codice-territorio/ultimi-aggiornamenti/allegati/definizioni_tecniche_uniformi.pdf

Superficie permeabile SP Porzione di superficie territoriale o fondiaria priva di pavimentazione o di altri manufatti permanenti, entro o fuori terra, che impediscano alle acque meteoriche di raggiungere naturalmente la falda acquifera. Rientrano nella quantificazione delle superfici permeabili anche le aree pavimentate con autobloccanti cavi o altri materiali che garantiscano analoghi effetti di permeabilità. La superficie permeabile, in questi casi, sarà computata con riferimento a specifici valori percentuali definiti dal regolamento edilizio RUE, in relazione alla tipologia dei materiali impiegati.

106. Buongiorno, con la presente intendo chiedere una delucidazione in merito alla risposta nr. 32. Gli spazi per attori sociali dovranno essere spazi che durante il giorno potranno essere utilizzati dagli alunni, per poi avere una funzione legata alle associazioni locali dal pomeriggio a sera o dovranno essere spazi del tutto autonomi?

Dal punto di vista impiantistico e dell’accesso dall’area di circolazione devono essere distinti in modo che non si generi alcuna interferenza  di attività.

107. Buongiorno, al di fuori del retino verde (area edificabile) fino al confine catastale (linea rossa) è possibile progettare il verde, attrezzature per lo spazio all'aria aperta e/o sistemazioni esterne varie?

È possibile ma non necessario.

108. Si chiede di esplicitare se la posizione della barriera acustica sia vincolata nella posizione indicata nel documento di indirizzo alla progettazione. Inoltre si chiede di precisare se tale barriera debba essere del tipo terrapieno o barriera acustica stradale o anche a discrezione del progettista.

È necessario osservare le disposizioni presenti nell’allegato “Relazione clima acustico” e precisamente al par. 5 “Conclusioni e considerazioni finali per le future fasi di progettazione. Si precisa che in tale relazione è previsto “...la stesa di un nuovo asfalto fonoassorbente e la realizzazione di un terrapieno o schermo in vicinanza della strada…” il progettista pertanto dovrà valutare nel contesto quale soluzione sia preferibile.

109. L'area minima da destinare a parcheggio di pertinenza (fermo restando la superficie di circa 1.120 mq) può essere localizzata in altra parte del "lotto scuola primaria"? può avere diversa forma, a parità di superficie?

Vedasi risposta nr. 5

110. vi è necessità che la palestra ospiti un campo da basket regolamentare (15x28) o basta un campo da pallavolo (9x18) oltre a relativi spazi accessori?

Compatibilmente con le risorse a disposizione, è sicuramente apprezzabile la realizzazione di un campo che possa essere adatto a soddisfare più discipline.

111. Il fatto che nella palestra vengano richiesti spazi per il pubblico significa che debba essere inserita una tribuna? Cio' implicherebbe un significativo incremento dei metri quadri, ben oltre 200 che resta il minimo per palestra tipo A1

I 200 mq. richiesti vengono considerati come minimi. Compatibilmente con i costi di realizzazione dell’opera è possibile prevedere tribune.

112. Buongiorno, l'area retinata in rosso sul lato ovest del lotto (80.12mt), è una strada che verrà collegata ad altra viabilità? o si interrompe sulla fascia identificata in planimetria come "fascia di prima approssimazione..."? Se si risolve la viabilità di accesso/uscita alla scuola nell'altra area retinata in rosso (nord) è necessario includere nella progettazione il tratto sopra citato? Grazie.

Attualmente non è previsto collegamento bensi, non si esclude che in futuro possa fungere dal raccordo con altra viabilità. Per la progettazione si tenga conto che la fascia interessata divenga una strada senza uscita.

113. L'importo totale dei lavori (4.200.000,00 euro) comprende anche la sistemazione degli esterni e dei parcheggi interni al lotto (area verde)?

L’importo dei lavori comprende solo quanto da progettare ricadente nell’area contrassegnata in verde.

114. Buongiorno, è necessario/preferibike predisporre spogliatoi/servizi appositi per l’uso extrascolastico della palestra? Grazie

Vedasi risposta nr. 32

115. In riferimento al parcheggio di pertinenza è necessario rispettare una distanza minima (R.U.E Rimini) dallo stesso nella progettazione dell’edificio scolastico? Grazie

Per le distanze da rispettare si osservi il RUE del Comune di Rimini.

116. La progettazione deve prevedere lo sviluppo delle aree evidenziate in rosso? Se si, si chiede se è previsto un ulteriore collegamento con Via Verenin della fascia ad essea parallela, in modo di non costringere all’inversione i mezzi? Se così non fosse dovrà esser previsto un punto di inversione di marcia oppure questo verrà pianificato nella successive fasi (realizzazione altre scuole)?

La progettazione dovrà tenere conto di una possibile ipotesi di realizzazione delle are contrassegnate in rosso, sarà cura dell’Amministrazione Comunale sviluppare nel dettaglio tale viabilità. Attualmente non è previsto un collegamento parallelo alla via Verenin Grazia, nella progettazione si consideri come strada chiusa.