Il modulo quesiti non è più disponibile: quesiti e risposte, se ritenuti di interesse comune, saranno pubblicati in questa pagina.

Risposte pubblicate

I partecipanti al primo grado devono già essere in possesso dei requisiti di natura tecnica ed economica al momento dell'iscrizione al concorso o possono (in caso ipotetico di vittoria) avvalersi dei requisiti di un soggetto esterno al gruppo?

Al paragrafo 3.2) SOGGETTI AMMESSI ALLA PARTECIPAZIONE – REQUISITI DI IDONEITA’ PROFESSIONALE del bando/disciplinare di gara è precisato che: “Ai sensi dell’art. 59, comma 4, lett. b) del Codice, sono inammissibili le offerte prive della qualificazione richiesta dal presente disciplinare”.

L’avvalimento è dettagliatamente illustrato al paragrafo 3.6 del bando/disciplinare di gara: “Ai sensi dell’art. 89 del Codice, l’operatore economico, singolo o associato, può dimostrare il possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale di cui all’art. 83, comma 1, lett. b) e c) del Codice avvalendosi dei requisiti di altri soggetti, anche partecipanti al raggruppamento”. L'istituto dell'avvalimento deve essere operante al momento della partecipazione alla gara in quanto costituisce elemento della qualificazione dell'operatore economico e quindi oggetto di verifica e valutazione da parte della stazione appaltante.

La presenza dell'archeologo è richiesta in una fase successiva o già al momento dell'iscrizione al primo grado del concorso?

L’operatore economico deve garantire la presenza di un archeologo in possesso di diploma di laurea e specializzazione in archeologia o di dottorato di ricerca in archeologia, al fine di assicurare il rispetto dell’art. 25 del D. Lgs. 50/2016. L’archeologo deve essere in possesso dei requisiti indicati nel citato articolo (cfr. art. 216, c.7 del D.lgs. n.50/2016 – elenco di cui al D.M. 20.03.2009 n. 60).

L’operatore economico deve garantire il possesso dei requisiti richiesti sin dalla fase di iscrizione al concorso e quindi sin dalla fase di iscrizione al primo grado.

Al paragrafo 3.2) SOGGETTI AMMESSI ALLA PARTECIPAZIONE – REQUISITI DI IDONEITA’ PROFESSIONALE del bando/disciplinare di gara è inoltre precisato che: “Ai sensi dell’art. 59, comma 4, lett. b) del Codice, sono inammissibili le offerte prive della qualificazione richiesta dal presente disciplinare”.

Al punto 4.1 del bando si chiede nella prima fase l'elaborazione di n.1 TAVOLE GRAFICHE (plurale) in formato A1 contenente una planimetria in scala 1:200 e una planimetria del borgo di Trani in scala 1:500. Le dimensioni della piazza e del borgo sono tali da non consentirne la rappresentazione in una sola tavola A1 nelle scale richieste. Si chiede di chiarire il contenuto e il numero di tavole grafiche da elaborare nella prima fase.

La rappresentazione grafica dell’ipotesi progettuale dovrà necessariamente essere sintetica e come tale contenuta in una unica Tavola grafica di formato A1. Si richiede di produrre schemi planimetrici che dovranno sinteticamente rappresentare l'idea di progetto.

Sarebbe possibile reperire una planimetria con il rilievo reale degli alberi?

Sarebbe possibile reperire una planimetria con il rilievo reale degli alberi?

Tutta la documentazione disponibile e relativa all’area oggetto del concorso di progettazione è disponibile all’indirizzo https://www.concorsiawn.it/piazza-gradenigo-trani/documenti

- Tra gli Elaborati grafici richiesti per il 1° grado c'è la Verifica di coerenza. A differenza della Relazione illustrativa e della Tavola grafica, di tale elaborato non è stata data indicazione nè di Layout nè di numero massimo di facciate. Si possono avere indicazioni più specifiche al riguardo? - Tra la Documentazione amministrativa richiesta per il 1° grado c'è il PassOE. Trattasi del pagamento del contributo a favore dell'ANAC? Si possono, anche in tal caso, avere indicazioni più specifiche?

L’elaborato Verifica di coerenza deve sinteticamente dimostrare la coerenza della proposta progettuale ai limiti di spesa contenuti nel Quadro Economico.

Come indicato nel bando/disciplinare di gara, al paragrafo 3.2) SOGGETTI AMMESSI ALLA PARTECIPAZIONE – REQUISITI DI IDONEITA’ PROFESSIONALE: “I concorrenti, a pena di esclusione, devono essere in possesso dei requisiti previsti nei commi seguenti. I documenti richiesti agli operatori economici ai fini della dimostrazione dei requisiti devono essere trasmessi mediante AVCpass in conformità alla delibera ANAC n. 157 del 17 febbraio 2016”.

PASSOE è il documento che attesta che l’OE può essere verificato tramite AVCPASS.

Si rinvia alla lettura della delibera ANAC n. 157 del 17 febbraio 2016

In riferimento al Requisito 3.3.1 REQUISITI ECONOMICO-FINANZIARI riportato nel Bando e Disciplinare di Concorso, che nel caso di RTP (costituendo) deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo nel suo complesso, Mandante e mandatari concorrono nella determinazione del fatturato globale considerando i migliori tre servizi nell’ultimo quinquennio indipendentemente dall’anno di rifermento (ossia ciascun componente individua i migliori tre servizi nell’arco temporale 2017-2021 senza il vincolo che i servizi debbano appartenere al medesimo anno) oppure i migliori tre servizi devono essere svolti nei medesimi anni di riferimento (ossia tutti i componenti devono selezionare nell’ultimo quinquennio tre annate in cui si individuano, per tutti, i migliori tre servizi svolti)? Se il medesimo servizio e svolto a cavallo di due anni consecutivi e possibile considerare il relativo fatturato nei due distinti anni pur trattandosi dello stesso servizio?

I requisiti richiesti devono essere posseduti dall’operatore economico nel suo complesso, rispettando i limiti minimi chiaramente riportati nel bando/disciplinare di gara ai paragrafi 3.3.1) REQUISITI ECONOMICO-FINANZIARI (di cui all’art. 83, comma 1, lettera b) del D.Lgs.50/2016) e 3.3.2) REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE (di cui all’art.83 comma 1, lettera c) del D.Lgs. 50/2016).

Per quanto attiene il fatturato globale, il riferimento richiesto è ai migliori tre esercizi (non già tre servizi) dell'ultimo quinquennio antecedente la pubblicazione del bando.