Codici ammessi al secondo grado

Di seguito si pubblicano i codici ammessi al secondo grado di concorso:

  • CODICE Q1N9E6R4
  • CODICE Z9S355RJ
  • CODICE GC45CT50
  • CODICE 26AGO201
  • CODICE 6r1GNFyJ

La Commissione Giudicatrice ha inteso fornire alcune raccomandazioni di carattere generale a tutti i selezionati per il 2° grado, invitando i partecipanti a meglio approfondire tutti gli obiettivi previsti dal DIP, ed in particolare:

  • Parte “della vegetazione esistente attualmente assume un ruolo di disturbo sminuendo ed offuscando la vista e il rapporto con le architetture presenti. Gli spazi andranno ripensati con una vegetazione più consona alle emergenze architettoniche e ai rapporti dei luoghi”;
  • Si invitano i partecipanti a limitare la progettazione agli spazi contigui alla “Piazza Garibaldi già interessata da lavori di riqualificazione attualmente in fase di ultimazione”;
  • “Risulta fondamentale rendere la zona in oggetto un’alternativa pedonale e a misura d’uomo da connettere con i percorsi del centro storico realizzando spazi per la collettività e mettendo in rete gli elementi architettonici del centro storico … i percorsi che attualmente disciplinano l’accessibilità sono principalmente carrabili e non supportati da adeguati percorsi pedonali per la visita della città da parte di cittadini e turisti”.

Si allega il verbale

Verbale commissione per il primo grado

Pubblicazione nominativi Commissione Giudicatrice ed attivazione modulo di incompatibilità

Di seguito si pubblicano i nominativi dei membri della Commissione, effettivi e supplenti:

Membri effettivi:

  • Ing. Francesco Muscarà – designato dalla stazione appaltante, con funzioni di presidente;
  • Ing. Francesco Castelli – designato dalla stazione appaltante;
  • Arch. Tania Culotta – designato dall’Ordine degli Architetti di Enna;
  • Ing. Dario Steve Ardito– designato dall’Ordine degli Ingegneri di Enna;
  • Prof.ssa Antonella Versaci – designato dall’Università Kore di Enna, Facoltà di Architettura.

Membri supplenti:

  • Arch. Patelmo Gaspare – designato dall’Ordine degli Architetti di Enna;
  • Ing. Tiziana Dee Arena – designato dall’Ordine degli Ingegneri di Enna;
  • Prof.ssa Mariangela Liuzzo – designato dall’Università Kore di Enna, Facoltà di Architettura.

Importante: nei casi in cui un concorrente rilevi condizioni di incompatibilità con uno o più membri della Commissione giudicatrice, è tenuto, pena l'esclusione, a compilare il modulo elettronico di Segnalazione di incompatibilità presente nel sito del concorso.

Il modulo sarà attivo a partire dal 03 novembre p.v., l'invio dovrà essere effettuato entro le ore 24:00 del 07 novembre p.v.
Il concorrente, compilando il modulo, dovrà indicare nome e cognome del giurato incompatibile e, affinché sia garantito l’anonimato, non dovrà inserire dati personali, ma esclusivamente il codice di primo e secondo grado utilizzati durante l’iscrizione al concorso.

Le motivazioni delle incompatibilità segnalate saranno rese al RUP soltanto dopo la decriptazione dei documenti e dovranno fare espresso riferimento all’art. 77, comma 6 del codice dei contratti. Resta ferma ogni responsabilità civile e penale in capo al concorrente responsabile della sostituzione di un giurato, non motivata ai sensi del sopra richiamato art. 77, comma 6.

ACCESSO PIANO REGOLATORE GENERALE

Si riporta di seguito il link per l'accesso al PRG del Comune di Piazza Armerina:
PRG Piazza Armerina

Chiave pubblica di crittazione

Si comunica che la chiave pubblica di crittazione è a disposizione per il download nella sezione Documenti. 

Quesiti per il primo grado

Si comunica che, alla data di scadenza per la presentazione dei quesiti, non sono pervenute domande.

Seduta pubblica di generazione delle chiavi

Si comunica che la seduta pubblica di generazione delle chiavi si terrà, in modalità telematica, venerdì 30 settembre alle ore 10.30.
Link per accedere: https://meet.goto.com/738997333

Aggiornamento sezione documenti

Si comunica che l'ortofoto e il DIP sono stati aggiornati in data odierna

PERCORSI E ACCESSIBILITÀ NEL CENTRO STORICO

La zona oggetto dell’intervento riguarda parte del centro storico, nell’area compresa tra la Cattedrale, il Castello Aragonese ed il Palazzo Comunale.
L’Amministrazione Comunale intende perseguire l’obiettivo di sfruttare le potenzialità dei luoghi connotandoli come vero fiore all’occhiello della Città.
Accorgimenti mirati, quali la pedonalizzazione, la sistemazione dei camminamenti e la realizzazione di spazi verdi e di spazi per la socializzazione e per l’accoglienza ai turisti, consentiranno la definizione di zone da destinare a diversi tipi di utenza.
Una rigenerazione urbana che mira alla realizzazione di poli attrattivi attraverso l’organizzazione di attività culturali, il miglioramento della qualità degli spazi pubblici ed il potenziamento delle aree attrezzate, per creare una città della cultura a livello internazionale.