Il modulo quesiti non è più disponibile: quesiti e risposte, se ritenuti di interesse comune, saranno pubblicati in questa pagina.

Risposte pubblicate

Buongiorno, vorrei chiedere se al fine del soddisfacimento dei requisiti sia sufficiente dimostrare il possedimento della E.22, dal momento che ha un grado di complessità maggiore, anche a coprire l'intero importo dato dalla E.22 e la E.16. Grazie

Si conferma che eventuali servizi svolti relativamente a lavori in categoria E22 sono da ritenersi idonei a qualificare il concorrente relativamente alla categoria E16. In merito si rimanda a quanto indicato nella FAQ n.22. Si precisa tuttavia, che essendo stato richiesto nel Disciplinare di gara un importo relativo alla categoria E22 ed uno relativo alla categoria E16, nell’eventualità in cui si faccia riferimento a soli servizi relativi a lavori in categoria E22, il concorrente deve dimostrare l’avvenuto espletamento di servizi per un importo pari all’importo complessivamente richiesto per la categoria E22 e per la categoria E16.

Buongiorno, nel documento di indirizzo alla progettazione e nel disciplinare di concorso non si fa riferimento a eventuali parcheggi a servizio delle future utenze di Palazzo Carcano. 1- Si ritiene implicitamente che questi debbano comunque essere contemplati nella proposta progettuale? 2- In tale eventualità è possibile includere l’area di piazza Re Manfredi nella proposta suddetta? 3- Se l’amministrazione comunale ha già previsto di soddisfare il fabbisogno relativo ai parcheggi per gli uffici giudiziari in altro modo, è possibile conoscere come intende agire in tal senso?

Con riferimento alla tematica dei parcheggi, si rappresenta che il Documento di Indirizzo alla Progettazione non fa riferimento alla sistemazione di eventuali aree da destinare a parcheggio in quanto il progetto di rifunzionalizzazione di Palazzo Carcano prevede la riallocazione, con razionalizzazione degli spazi, all’interno dell’immobile oggetto di intervento di funzioni attualmente già dislocate nella medesima area del centro storico di Trani, senza comportare, quindi, un aumento del fabbisogno rispetto alle condizioni attuali. Inoltre, l’amministrazione comunale ha intrapreso iniziative di riqualificazione della piazza antistante l’edificio nell’ambito di un più ampio scenario di rigenerazione urbana che comprende, tra le varie iniziative, anche la previsione di aree da destinare a parcheggio. Pertanto, il tema non rientra tra quelli trattati dal presente concorso che si focalizza esclusivamente sull’immobile esistente e sulle aree di sua pertinenza.

In caso di partecipazione al primo grado di concorso come RTP a costituirsi, è obbligatorio inserire nel raggruppamento sin da subito il giovane professionista? Oppure data la possibilità di modifica del raggruppamento, in caso di passaggio al secondo grado, è possibile aggiungerlo in un secondo momento?

In caso di partecipazione in primo grado come RTP a costituirsi, ai sensi dell’art. 4 del D.M. 263/2016, è necessaria “la presenza di almeno un giovane professionista, laureato abilitato da meno di cinque anni all'esercizio della professione secondo le norme dello Stato membro dell'Unione europea di residenza, quale progettista”.

Nel Documento di indirizzo alla progettazione al punto 10 Requisiti specifici del progetto museografico viene richiesto al progettista di progettare oltre gli spazi a valenza museale anche i supporti e i sistemi di allestimento, nello specifico i modelli tipo di pannello espositivo, teca espositiva e supporto materiali lapidei. Tali modelli sono oggetto di approfondimento da sviluppare solo in secondo grado? Oppure bisogna illustrarli già in primo grado?

Come indicato al paragrafo 4 del Disciplinare di concorso, relativamente al primo grado, al concorrente è richiesto di illustrare il concept della proposta progettuale in ogni sua parte, pertanto, anche per quanto richiesto relativamente al progetto di allestimento museografico. I contenuti saranno poi eventualmente dettagliati e approfonditi in fase di partecipazione al secondo grado della procedura.

Quesiti relativi al primo grado di concorso