È possibile inviare quesiti e richieste di chiarimenti alla segreteria organizzativa: i quesiti, se ritenuti di interesse comune, saranno pubblicati in questa pagina del sito. Il modulo quesiti sarà disponibile fino alle 12:00 del 17/05/2021

invia un quesito

Risposte pubblicate

Buongiorno. Volevo avvisare che l'area di intervento segnata nel file in .dwg denominata 13_aerofotogrammetria è sbagliata, in quanto la superficie dell'area risulta essere di circa di 500mq scarsi. Ma dal DPP l'area d'intervento si evince essere di 2214mq! Inoltre il file che ci avete consegnato oltre che errato non consente un approccio serio al progetto. Sicché chiediamo di integrare il materiale con un rilievo serio dell'area di progetto e con almeno una sezione per capire meglio come funziona il lotto.

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

Buongiorno. Segnalo che non c'è coerenza tra il file 08_inquadramento territoriale edifici esistenti e il file 13_aerofotogrammetria.

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

Poiché viene richiesto di dare una unità tra alcuni edifici cardine della città riteniamo di dover averle segnate tutte in una pianta o in un fotopiano. Nel file 08 ad esempio mancano il belvedere e la scuola nuova è segnata solo come area, ma manca l'edificio. Chiediamo poi che venga integrato il materiale fotografico comprendenti tutti gli edifici facenti parte del progetto generale, perché con google street non tutti sono visibili, come ad esempio la nuova scuola.

Gli elaborati sono stati integrati e sono scaricabili nella sezione "documenti" alle voci "07_documentazione fotografica_REV01" e "08_inquadramento territoriale e inquadramento edifici esistenti_REV01" 

E' essenziale per poter partecipare a questo concorso che ci facciate avere un file in formato .dwg che rappresenti il reale stato di fatto dell'area dove ci è chiesto di intervenire, possibilmente quotato, con segnata l'area di intervento che non corrisponde affatto a quella del file nominato aerofotogrammetrico, altrimenti saremo impossibilitati a partecipare al concorso.

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

Buongiorno le basi dello stato di fatto sono carenti ,servirebbe almeno una planimetria quotata e delle sezioni tipiche Potreste inviarcele? Grazie

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

buongiorno le viste reperibili da Google Maps non permettono di costruire dei fotoinserimenti interessanti .Potreste inviarci della documentazione fotografica che illustri il sito da piu' punti di vsita? Grazie

La sezione "documenti" è stata integrata con il file "07_documentazione fotografica_REV01" contenente sia le foto dell'area vista da più punti di presa sia le foto dei punti nevralgici del tessuto urbano.

Buongiorno la vecchia scuola e' stata demolita' E' rimasto pero' una parte di edificio . A che funzione e' adibito? Si puo' proporre di demolire anche la parte che' e rimasta ancora in piedi? sarebbe importante per creare un punto di passaggio significativo per collegare due parti di citta' che sarebbero altrimenti divise Grazie

La parte rimasta della vecchia scuola è di proprietà comunale ed è attualmente in piccola parte adibita a deposito per il resto non accessibile e inutilizzabile, funge solo da contenimento per il dislivello della strada sovrastante. E' consentita qualsiasi idea progettuale anche quella che preveda la demolizione di tale manufatto.

La dimensione in altezza è di circa 4,5 m, la dimensione in pianta è deducibile dall'elaborato "13_aereofotogrammetria_REV01" aggiunto nella sezione "documenti"

IL PGR non e' reperibile sul sito del comune . Le aree confinanti sono edificabili? Con che altezza massima? Grazie

Il PRG è reperibile al sito: 

http://www.halleyweb.com/c044020/zf/index.php/trasparenza/index/index/categoria/134 

E' urgente rispondere ai quesiti in tempi brevi per poter lavorare Grazie

Faremo il possibile

E' possibile avere il DWG dell'intervento con il perimetro di intervento corretto inserendo delle misure. Sembrerebbe infatti non corretto il perimetro d intervento rispetto alla base fornita Grazie

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

Trattandosi di un sito caratterizzato da un importante dislivello, ci risulta molto difficile ideare un progetto creativo, seppur di massima, senza sapere minimamente quale dislivelli sono presenti sul lotto; - Livello Via Vie Vecchie (lato Via Roma) - Livello Primo terrazzamento - Livello Secondo terrazzamento - Livello Via Gorizia. È possibile ricevere una indicazione di massima in questa fase preliminare ? Sono inoltre presenti numerosi alberi di alto fusto. Per poterli salvare in questa fase preliminare sarebbe opportuno sapere; se vanno salvati e dove sono posizionati ?

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

La permanenza o la rimozione degli alberi sarà a discrezione della propria idea progettuale.

L'area di concorso nel file dwg (rilievo plani-altimetrico) è sbagliata. Potete ricaricarla corretta? Grazie

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

Per poter elaborare una proposta progettuale credibile, riteniamo che le informazioni sul lotto non siano al momento sufficienti: pertanto, chiediamo gentilmente che siano indicare altre quote altimetriche, sia del lotto che del suo immediato intorno. Grazie

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

Quale é la funzione, attuale e/o futura, della porzione di fabbricato risultante dalla demolizione parziale dell'ex scuola?

La parte rimasta della vecchia scuola è di proprietà comunale ed è attualmente in piccola parte adibita a deposito per il resto non accessibile e inutilizzabile, funge solo da contenimento per il dislivello della strada sovrastante. E' consentita qualsiasi idea progettuale anche quella che preveda la demolizione di tale manufatto.

Come pensate di utilizzare l'area antistante il fabbricato risultante dalla parziale demolizione dell'ex scuola? Si tratta di un allargamento della sede stradale o è prevista la creazione di uno spazio pubblico utilizzabile dalla collettività ?

E' consentita qualsiasi idea progettuale anche quella che preveda la demolizione totale del manufatto.

 

Potete chiarire qual'è l'importo complessivo per le opere e quale l'importo del quadro economico?

L'importo complessivo per le opere e l'importo del quadro economico sono riportati a pagina 18 del DDP (Documento Preliminare alla Progettazione). L'importo dei lavori e l'importo delle somme a disposizione della stazione appaltante sono tra loro modificabili fermo restando il totale dell'investimento per la realizzazione dell'opera pari a 1.500 000,00 euro e la previsione di tutte le voci necessarie all'interno del quadro economico.

Dobbiamo prevedere aree a parcheggio all'interno del lotto? Se si, solo a servizio degli uffici o anche per il pubblico?

E' presente un'area esistente adibita a parcheggio pubblico antistante al lotto di progetto. 

Eventuale ulteriore disponibilità di parcheggi (per dipendenti, per parco macchine ecc) è discrezionale dell'idea progettuale

 

Nel DPP, sull'estratto di mappa, sono graficizzate due aree a sud del lotto adiacenti a via Gorizia e , nel file dwg (rilievo plani altimetrico) l'area in questione è evidenziata con un tratteggio blu. Potete gentilmente chiarire qual'è la funzione e/o destinazione di tale superficie?

La sezione "documenti" è stata integrata con gli elaborati "08_inquadramento territoriale e inquadramento edifici esistenti_REV01" e "13_aereofotogrammetria_REV01" che mostrano la presenza di un'area esistente adibita a parcheggio pubblico antistante al lotto di progetto, tale area è stata opportunamente indicata negli elaborati integrativi e non è oggetto di intervento. 

il file 13_aereofotogrammetria_REV01 è in scala 1:1.

Abbiamo, inoltre, predisposto il lavoro per produrre il rilievo planoaltimetrico dell'area il quale verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

Nel file allegato dwg “13_aereofotogrammetria” cosa rappresenta l’area tratteggiata in blu e inserita nel layer “catastale”? È anch’essa da considerare come area di progetto del nuovo municipio oppure il nuovo fabbricato è da realizzarsi nell’area riportata nel layer “INDIVIDUAZIONE AREA” con superficie complessiva di circa 461 mq? Sovrapponendo il dwg e la planimetria catastale, l’area nel dwg sembra mal proporzionata o fuori scale rispetto alla rappresentazione di strade e edifici limitrofi…

La sezione "documenti" è stata integrata con gli elaborati "08_inquadramento territoriale e inquadramento edifici esistenti_REV01" e "13_aereofotogrammetria_REV01" che mostrano la presenza di un'area esistente adibita a parcheggio pubblico antistante al lotto di progetto, tale area è stata opportunamente indicata negli elaborati integrativi e non è oggetto di intervento. 

il file 13_aereofotogrammetria_REV01 è in scala 1:1.

Abbiamo, inoltre, predisposto il lavoro per produrre il rilievo planoaltimetrico dell'area il quale verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

Nella visura catastale riportata a pagina 13 dell’allegato “04_documento preliminare progettazione”, l’area risulta essere di 2214 mq mentre nel file allegato dwg “13_aereofotogrammetria” l’area riportata nel layer “INDIVIDUAZIONE AREA” ha una superficie complessiva di circa 461 mq? Quale delle due superfici è corretto utilizzare come riferimento per il calcolo della superficie di progetto realizzabile?

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

Nel file allegato dwg “13_aereofotogrammetria” sono indicate solamente due quote altimetriche poste genericamente a 298.9 e a 293.2 m. Vista la rilevanza del dislivello del terreno esistente, al fine di un corretto sviluppo progettuale del fabbricato, è possibile ricevere in formato dwg una più rappresentazione dell’andamento delle quote dell’area di progetto sotto forma di curve di livello o punti quotati?

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

Al fine di definire l’accessibilità al nuovo fabbricato, è possibile ricevere in formato dwg in più accurata rappresentazione ed indicazione della viabilità e dei parcheggi esistenti in prossimità dell’area di intervento? È richiesto un numero minimo di parcheggi privati ad uso dei lavoratori del Municipio o tutti i parcheggi possono essere pubblici?

La sezione "documenti" è stata integrata con gli elaborati, "08_inquadramento territoriale e inquadramento edifici esistenti_REV01" e "13_aereofotogrammetria_REV01" che mostrano la presenza di un'area esistente adibita a parcheggio pubblico antistante al lotto di progetto, tale area è stata opportunamente indicata negli elaborati integrativi e non è oggetto di intervento. 

Eventuale ulteriore disponibilità di parcheggi (per dipendenti, per parco macchine ecc) è discrezionale dell'idea progettuale

 

A pagina 12 dell’allegato “04_documento preliminare progettazione”, si riporta: “Si prevedono al massimo750 mq complessivi da realizzare su uno o più livelli, con uno o più corpi collegati tra loro, considerando un numero di addetti pari a 34, oltre gli spazi strettamente necessari all’attività politico –amministrativa (sala Giunta, sala del Consiglio Comunale, Ufficio del Sindaco, Uffici degli Assessori…)” Oltre a tali 750 mq che sono le superfici massime da destinare all’attività del municipio, è possibile in locali interrato o fuori terra altre superfici da destinare a parcheggi, spazi per attività di ristorazione, commerciale, sale per la comunità, sale polifunzionali, etc oppure, qualora previsti dalla proposta progettuale devono rientrare nei complessivi 750 mq?

I 750 mq sono stati stimati in base al finanziamento concesso considerando un costo parametrico al metro quadrato. Qualsiasi dimensione venga progettata dovrà rientrare nei costi previsti nell'investimento totale di 1.500 000,00 euro (lavori + somme a disposizione).

 

È possibile ricevere tra gli allegati ulteriori foto dell’area per ogni lato dell’area di intervento? Possibilmente di tutti i lati del lotto e anche delle aree comunali indicate come quelle da considerate per la “ricucitura” urbana?

la sezione "documenti" è stata integrata con il file "07_documentazione fotografica_REV01" contenente sia le foto dell'area vista da più punti di presa sia le foto dei punti nevralgici del tessuto urbano.

Quanti posti indicativamente devono essere previsti per la Sala della Giunta e la sala del Consiglio?

Il numero dei membri del consiglio comunale e della giunta comunale sono normati dagli articoli n. 37 e n. 47 del Testo Unico delle Leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali D. lgs. n. 267 del 2000 e sono da calcolarsi sulla base degli abitanti del comune che allo stato attuale ne conta circa 9000.

Gli spazi richiesti, come riportato a pagina 12 dell’allegato “04_documento preliminare progettazione”, sono tutti da considerarsi accessibili al pubblico? Sono previste locali da riservare solo agli addetti senza accesso del pubblico?

Un municipio è di per sè un edificio pubblico.

Attualmente che funzione è ospitata all’interno del volume a forma di C che è situato dove in passato sorgeva la Scuola tra Piazza Dari e l’area di progetto? E’ un edificio di proprietà pubblica o privata? È possibile avere delle informazioni in merito all’altezza dei prospetti, superfice e dimensioni dello stesso?

La parte rimasta della vecchia scuola è di proprietà comunale ed è attualmente in piccola parte adibita a deposito per il resto non accessibile e inutilizzabile, funge solo da contenimento per il dislivello della strada sovrastante. E' consentita qualsiasi idea progettuale anche quella che preveda la demolizione di tale manufatto.

La dimensione in altezza è di circa 4,5 m, la dimensione in pianta è deducibile dall'elaborato "13_aereofotogrammetria_REV01" aggiunto nella sezione "documenti".

Manca un rilievo dell'area. L'individuazione dell'area d'intervento nel file " 13_aereofotogrammetria.dwg " è errata. La sovrapossizione del catasto allegato al bando sul file .dwg non corrisponde in nessuna parte. Il CTR 2k del sito della regione è vecchia. Difficile partire in questo modo.

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

In merito alla documentazione tecnica fornita ed in particolare riguardo l'unico file editabile dwg, vorrei fare presente che l'area di progetto identificata nell'aerofotogrammetria in questione risulta mal posizionata e fuori scala. Potete chiarire quindi se avete intenzione di fornire un file dwg corretto, od eventualmente altre cartografie in formato dwg da poter utilizzare ?

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

E' possibile allegare un file dwg più completo? Mancano alcuni edifici al confine con il lotto, quindi risulta difficile delimitare le distanze. Inoltre, e' possibile chiarire i mq da dedicare della struttura organizzativa degli uffici ( ufficio segretario, ufficio protocollo, ecc...ecc.) ?

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

I mq da dedicare alla struttura organizzativa devono essere valutati dal progettista sulla base della normativa vigente in materia di uffici e devono basarsi sul numero di persone necessarie per ciascun ufficio come riportato a pagina 12 del DPP (Documento Preliminare alla Progettazione) in cui una unità corrisponde ad una persona.

L'importo lavori indicato a pag. 18 del DPP comprende anche le sistemazioni esterne dell'area?

Si

- A pag. 12 del DPP (punto 4.3.4) si indica che la superficie complessiva non deve superare i 750mq. Questa superficie è utile o lorda? - E' possibile avere l'organigramma completo del comune di Folignano (compreso Sindaco, Assessori, ecc.)? - La sala Giunta quanti posti deve prevedere? - La sala del Consiglio Comunale quanti posti deve prevedere? - Ci deve essere un garage per mezzi del comune? Se si, quanti posti auto e quanti posti mezzi speciali? - I mezzi della Polizia Locale dove vengono parcheggiati? Di quanti mezzi dispone la Polizia Locale? - La Protezione Civile dispone di mezzi? Se si, dove vengono parcheggiati?

I 750 mq sono stati stimati in base al finanziamento concesso considerando un costo parametrico al metro quadrato. Di conseguenza la superficie è intesa come lorda. Qualsiasi dimensione venga progettata dovrà rientrare nei costi previsti nell'investimento totale di 1.500 000,00 euro (lavori + somme a disposizione).

Il numero dei membri del consiglio comunale e della giunta comunale sono normati dagli articoli n. 37 e n. 47 del Testo Unico delle Leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali D. lgs. n. 267 del 2000 e sono da calcolarsi sulla base degli abitanti del comune che allo stato attuale ne conta circa 9000.

La realizzazione di parcheggi interni all'area è a discrezione della proposta progettuale.

 

Il file autocad fornito è inutilizzabile! Non è possibile che il lotto misuri 430mq circa. Sarebbe auspicabile avere un file corretto e completo delle informazioni, tenendo conto dell'andamento delle isoipse del terreno.

La sezione documenti è stata integrata aggiungendo il file INTEGRAZIONE: 13_aereofotogrammetria_REV01. Il file è in scala 1:1 ed è da prendere come riferimento per l'individuazione dell'effettiva superficie di progetto.

E' in fase di predisposizione il rilievo planoaltimetrico dell'area il cui elaborato verrà caricato in piattaforma prima della chiusura delle iscrizioni della prima fase, in anticipo rispetto a quanto dichiarato nel disciplinare.

Il parcheggio a valle del lotto di concorso è pubblico? Rimarra tale o si puo' prevederne un utilizzo esclusivo per i mezzi e/o i dipendenti comunali?

Il parcheggio a valle del lotto è pubblico e resterà tale.

Buona sera, due quesiti: -è obbligatorio l'utilizzo di sistema costruttivo di prefabbricazione/struttura in legno prefabbricato (come ventilato nel DPP)? -dopo che avrete caricato il rilievo planoaltimetrico completo dell'area, non ritenete necessario traslare la data di scadenza della consegna della 1a fase in modo da permettere ai concorrenti di elaborare nei tempi adeguati (vale a dire gli stessi 55 giorni che sono previsti attualmente) un'idea progettuale che, seppur di massima, non può fare riferimento ad un rilievo altimetrico incompleto? Grazie

Il DPP prevede "preferibilmente" una struttura in legno in considerazione delle massime prestazioni a livello energetico e sismico e dell'innovazione tecnologica rispetto al cemento armato. Potrebbe essere ipotizzata anche una diversa tipologia di struttura fatta salva la tipologia della prefabbricazione così come previsto anche nel calcolo della parcella che riporta la categoria S04.

Il tempo risulta congruo in considerazione del fatto che le iscrizioni non sono ancora aperte. Il rilievo verrà inserito il prima possibile.

Se dovessero esserci particolari ritardi prenderemo in considerazione uno slittamento delle date.

buongiorno, l'area verde (all'interno della quale è presente un edificio) che si trova a sud del lotto di concorso tra via Gorizia e il nuovo istituto scolastico è tutta/in parte privata? grazie

L'area è privata.

Vorremmo fare una considerazione sui materiali messi a disposizione da questo bando di concorso: posto che, come molti partecipanti hanno già sottolineato, la documentazione grafica è carente, anche il DPP, che dovrebbe contenere le linee guida utili per tutti i progettisti, non fornisce un vero programma funzionale. Rispondere, come è stato fatto, che dobbiamo consultare la legge per calcolare come devono essere dimensionate la sala della Giunta e la sala del Consiglio in base agli abitanti del paese è, per usare un eufemismo, piuttosto strano e inconsueto per un concorso di progettazione, dato che questo atteggiamento non garantisce omogeneità delle informazioni e di conseguenza può compromettere il buon risultato del concorso. Chiediamo pertanto che venga redatto e pubblicato un programma funzionale di massima. Grazie.

Si prende atto di quanto espresso ritendendo comunque idonei gli elementi forniti e precisando che è volontà di questo comune lasciare libertà creativa senza imporre dati e notizie troppo restrittivi circa il programma funzionale oltre a quanto già contenuto del DPP.

E' attualmente previsto un progetto di recupero dell'ex municipio? Quale funzione/futuro per il fabbricato esistente?

Allo stato attuale non è previsto alcun intervento sul municipio esistente.

Si chiede di specificare se tra 1a fase e 2a fase è possibile la modifica del raggruppamento ovvero se, in caso di eventuale ammissione alla 2a fase, è possibile modificare e/o integrare i componenti indicati in 1a fase in modo da definire il "gruppo di lavoro" di cui al punto 3.2.2 del Disciplinare.

Si, è possibile modificare e/o integrare i componenti della prima fase.

1) Il DPP a pag. 7 riporta l’estratto dell’art. 22 delle NTA. Si chiede di esplicitare se è da rispettarsi la volumetria massima quantificata in 2214 mq x 3 mc/mq = 6642 mc, essendo la superficie di 2214 mq ricavata dall’estratto catastale di cui a pag. 6 del DPP medesimo.

Trattasi di semplice moltiplicazione.

2) Il DPP a pag. 7 riporta l’estratto dell’art. 22 delle NTA. Si chiede di esplicitare se, per il nuovo edificio, l’altezza massima prevista è di 12 mt o si deve invece considerare che la zona in oggetto ricada nel cd. “sottosistema B”. In quest’ultimo caso, si chiede di specificare quale sia l’altezza media degli edifici circostanti ai quali attenersi per la definizione dell’altezza massima del nuovo edificio di progetto.

Trattandosi di opera pubblica sono applicabili le esenzioni agli ambiti di tutela così come previsto dall'articolo 8 delle NTA del PRG. Pertanto l'altezza massima prevista è di 12 metri.

Il DPP a pag. 7 riporta l’estratto dell’art. 22 delle NTA. Si chiede di esplicitare se sussistono altre prescrizioni normative da rispettare nella progettazione del nuovo edificio in ordine ai parametri urbanistico-edilizi previsti dalla strumentazione urbanistica locale ovvero superficie coperta, superficie permeabile, dotazione di parcheggi, etc.

Tutti i parametri urbanistici sono contenuti nelle NTA del PRG; il documento completo è scaricabile all'indirizzo: http://www.halleyweb.com/c044020/zf/index.php/trasparenza/index/index/categoria/134 

Il DPP a pag. 8 riporta l’estratto del PRG. Si chiede di fornire adeguata legenda delle didascalie e campiture presenti nell’estratto medesimo.

Il PRG completo è reperibile al sito:

http://www.halleyweb.com/c044020/zf/index.php/trasparenza/index/index/categoria/134 

Il DPP a pag. 9 riporta “in considerazione di interventi anche già realizzati ed in fase di realizzazione che offrono nell’insieme la possibilità di dare un nuovo assetto alla struttura urbanistica e funzionale della città”. A tal riguardo, si chiede di esplicitare e fornire adeguata informazione circa i suddetti interventi, stante nel DPP documentata la sola realizzazione del nuovo plesso scolastico.

Per nuovo plesso scolastico presente nelc capoluogo si intende l'area scolastica sottostante all'area oggetto di intervento e che ricomprende la scuola primaria (realizzata nel 2016) e i moduli per la scuola dell'infanzia in fase di realizzazione.

Il DPP a pag. 11 menziona, tra i “punti nevralgici e principali del capoluogo” la cd. Piazza Roma. Nel documento “08-Inquadramento territoriale edifici esistenti – REV 01” non si menziona suddetta piazza. Si chiede di fornire indicazioni in merito alla individuazione della medesima.

Si intende lo slargo di Via Roma all'incrocio con Viale Genova, davanti all'ex municipio.

Il DPP a pag. 11 menziona i Piani Strategici di Ricostruzione di cui all’ordinanza n.107 del 22 agosto 2020. Si chiede di fornire indicazione in merito ai contenuti di detti piani se, citati in relazione al tema concorsuale, essi afferiscono e relano con quanto richiesto alle attività di progettazione oggetto del concorso.

Ai partecipanti al primo grado viene richiesta la presentazione di una sola tavola grafica in formato A3 che mostri un'idea progettuale che preveda la ricucitura progettuale del sistema come indicato a pagina 29 del disciplinare. L'amministrazione valuterà se approfondire ed integrare tale idea per farla rientrare, in un futuro, all'interno dei P.S.R. come previsto da Ordinanza 107.

Il DPP a pag. 12 riporta i cd. Obiettivi Funzionali. A tal riguardo, si chiede : i 750 mq totali, sono da intendersi netti o lordi? Sono da intendersi comprensivi o meno delle superfici porticate? Sono da intendersi comprensivi o meno degli spazi necessari all’attività politico – amministrativa? Se non sono comprensivi, qual è il dimensionamento atteso per gli spazi dell’attività politico – amministrativa?

I 750 mq sono stati stimati in base al finanziamento concesso considerando un costo parametrico al metro quadrato. Qualsiasi dimensione venga progettata (comprensiva di tutti gli spazi necessari all'attività politico-amministrativa) dovrà rientrare sia nei parametri urbanistici  che nel costo totale di 1.500 000,00 euro (lavori + somme a disposizione) così come finanziato.

Il DPP a pag. 12 riporta i cd. Obiettivi Funzionali. Con la dicitura “unità”, cosa si intende? Il numero degli addetti o il numero degli uffici per ciascuna area tematica? In sostanza, si chiede : il numero degli uffici complessivi è 34 come risultante dalla sommatoria delle voci “unità” (colonna di destra) o il numero è 10 risultante dalla somma delle voci ufficio (colonna di sinistra) ?

il numero degli addetti è 34. Il numero degli uffici è a discrezione del progettista considerando l'indispensabilità di stanze esclusive per il segretario comunale e per responsabili dei vari uffici

Si specifica che per unità si intende "dipendente".

 

 

Il parcheggio pubblico indicato con campitura blu nel documento “13-aerofotogrammetria – rev 01” è da mantenersi o si può modificare/spostare? Analogamente per il parcheggio a ridosso dell’ex scuola attualmente adibita a deposito, è possibile la modifica o deve essere mantenuto nell’attuale posizione?

Al fine della presentazione della tavola A3 che mostra l'idea progettuale della ricucitura del tessuto urbano, il parcheggio a ridosso dell'ex scuola può essere modificato/spostato. Il parcheggio di fronte all'area di progetto è un parcheggio pubblico urbanisticamente individuato nel PRG e pertanto non modificabile. Essendo pubblico potrà essere utilizzato anche dai fruitori del municipio.

Sono previste quote ulteriori di aree di parcheggio oltre quelle già presenti ed indicate con campitura blu nell’elaborato “08-inquadramento territoriale edifici esistenti – rev 01”? Se si, quali sono i parametri per il loro dimensionamento?

La realizzazione di parcheggi interni all'area è a discrezione della proposta progettuale tenendo conto dei parcheggi pubblici già presenti e tenendo contro del costo massimo del contributo ammissibile pari a 1 500 000,00 euro in cui rientrano anche i costi per la sistemazione degli spazi esterni.

Il “Gruppo di lavoro” deve essere costituito già in sede di partecipazione alla 1a fase o deve essere costituito e comunicato dai soli concorrenti ammessi alla 2a fase?

Il paragrafo 3.5.1 del disciplinare recita che: "Ai sensi dell’art. 152, comma 5 del D.Lgs. 50/2016 è ammesso che il concorrente selezionato per la partecipazione al 2° Grado del Concorso possa costituire un raggruppamento temporaneo di professionisti o modificare il raggruppamento già proposto per la partecipazione al 1° Grado del Concorso con altri soggetti, di cui all’art. 46, comma 1 del Codice, che non abbiano già partecipato al 1° Grado del Concorso, al fine di acquisire i requisiti richiesti per poter partecipare al 2° Grado".

Pertanto nella prima fase, a discrezione dei partecipanti, può essere già proposto un gruppo di lavoro con relativa dichiarazione dei componenti tenendo presente che l'eventuale modifica al secondo grado non potrà prevedere partecipanti della prima fase.

Il Disciplinare, al paragrafo 4.3, pag. 29 elenca la documentazione amministrativa richiesta per il 1° grado. A tal riguardo, si chiede : cosa si intende per dichiarazione composizione gruppo di lavoro? Esiste un modulo da presentare anche per il 1° grado?

La dichiarazione della composizine del gruppo di lavoro è relativa alle figure nell'ambito di un eventuale raggruppamento (RTP). Non è presente un modulo, la dichiarazione va effettuata autonomamente.

I requisiti di cui alle pagg. 16-17 del Disciplinare paragrafo 3.3.1 commi d), f1) devono essere posseduti anche in sede di partecipazione alla 1a fase? E’ quindi obbligatorio fin dalla 1a fase inserire un coordinatore della sicurezza in fase di progettazione nonché un professionista iscritto all’Elenco speciale dei professionisti ex art. 34 del DL 189/2016?

 I requisiti al punto f1) e f2) indicati a pagina 17 devono essere posseduti necessariamente da TUTTI coloro che si iscrivono al concorso sia per il primo sia per il secondo grado. Il coordinatore della sicurezza deve essere indicato solo in sede di iscrizione per la seconda fase.

In sede di risposte ai quesiti, viene affermato che il parcheggio “di fronte all’area di progetto è un parcheggio pubblico urbanisticamente individuato nel PRG e pertanto non modificabile”. Questo assunto equivale a dire che l’area d’intervento è da ritenersi “interclusa” su tutto il fronte sud ovvero non può avere connessioni ed accessi diretti sulla viabilità giacchè tutto il fronte sud è interessato, per tutta la sua lunghezza, dagli stalli del parcheggio. Creare un accesso o una connessione diretta, sul fronte sud, tra l'area d'intervento e il suo intorno implica una modifica del parcheggio che, stante quanto affermato, è impossibile perchè il parcheggio non è modificabile. Confermate che sia questa la volontà dell’Amministrazione?

Urbanisticamente individuato significa che non è "urbanisticamente" modificabile, ossia non modificabile la relativa destinazione urbanistica. E' impossibile considerare interclusa un'area adiacente ad uno spazio pubblico dal quale, se ritenuto necessario, potrà essere previsto un accesso. Un parcheggio non è fatto solo di stalli ma anche di viabilità interna.

In sede di quesiti, viene chiesto se i 750 mq sono da intendersi netti o lordi, sono da intendersi comprensivi o meno degli spazi necessari all’attività politico – rappresentativa (sala del consiglio, sala della giunta, etc.), sono da intendersi comprensivi o meno di eventuali superfici porticate? La Stazione Appaltante risponde che “qualsiasi dimensione venga progettata dovrà rientrare sia nei parametri urbanistici che nel costo totale di 1.500.000 di euro”. Ovviamente, la risposta è una ricitazione meccanica di quanto già espresso ma non fornisce chiarimento al quesito posto che attiene alla qualificazione dei 750 mq ovvero chiede di specificare cosa si debba ricomprendere nei 750 mq e non se i 750 mq debbano rientrare o meno nel costo totale di 1500000 euro. Per tal ragione si invita codesta Stazione Appaltante a rispondere puntualmente e nel merito al quesito ovvero : a) I 750 mq sono netti o lordi? Si o no? b) I 750 mq sono comprensivi o meno degli spazi necessari all’attività politico – rappresentativa? Si o no? c) I 750 mq sono comprensivi o meno di eventuali superfici porticate? Si o no?

Premesso che si ritiene aver risposto già con chiarezza si precisa che il dimensionamento della struttura è INDICATIVAMENTE DI CIRCA 750 mq, può essere maggiore o minore l'importante è che il costo totale dell'intervento rientri in euro 1 500 000,00 così come finanziato.

Nell'edificio devono essere ricomprese tutte le funzioni essenziali riportate nel DPP (uffici per dipendenti, ufficio per il sindaco, ufficio per il consiglio, per la giunta ecc...) e può essere aggiunta qualsiasi cosa l'importante è che il costo resti nel finanziamento succitato.

Si precisa che il progetto è sempre a discrezione del progettista (motivo per il quale si è proceduto a fare un concorso di progettazione). Motivatamente non sono state date troppe restrizioni, ad eccezione dell'importo massimo e delle funzioni minime necessarie, per lasciare al massimo libertà creativa.