VERBALE QUESITI E RISPOSTE AL SECONDO GRADO

Si pubblica in allegato il verbale relativo ai quesiti e alle risposte per il secondo grado.

quesiti e risposte secondo grado

Pubblicazione documentazione aggiuntiva

Pubblicata documentazione aggiuntiva contenente gli allegati dell dgc 66/2021 che approva lo SdFTE semplificato, su input di quesito n. 5 pervenuto durante il secondo grado.

Pubblicazione codici ammessi al secondo grado

Di seguito l’elenco dei progetti ammessi al secondo grado:

  • A4G7R8E5
  • GW798081
  • LETV2022
  • VMGGAC22
  • N8H1P4ALE Errata corrige per mero errore di battitura
  • N8H1P4LE (codice corretto)

La giuria elenca alcune RACCOMANDAZIONI GENERALI per tutti i selezionati:

  • a) Con riferimento alla qualità della strategia progettuale, si ritiene che la progettazione della greenway debba considerare la presenza del Polo Bianciardi e degli esercizi commerciali al piano terra con residenze ai piani superiori e il rapporto con la futura riorganizzazione della Piazza De Maria (quest’ultima esclusa dal 2’ grado di concorso). Si ritiene che debba essere approfondito lo studio sulla vegetazione attraverso una attenta valutazione degli alberi esistenti (da mantenere od eventualmente da abbattere), con approfondimento sui nuovi impianti, sistemi di irrigazione e gestione delle manutenzioni post impianto e definizione dei sistemi di drenaggio. L’inserimento del percorso ciclopedonale a partire dalla Piazza e per tutto il corridoio verde deve garantire un attento studio in tema di pavimentazioni, arredi, ed illuminazione, approfondendo gli studi sul recupero degli spazi pubblici nell’area PEEP esistente che fronteggiano via Dei Barberi, fino a puntare alla riqualificazione degli spazi Ombrone-Verdi fasce laterali e gestione-manutenzione (pubblica, privata, consorzio, ecc.).
  • b) La commissione si raccomanda di approfondire la qualità della proposta di riqualificazione urbana anche attraverso il dettaglio della sezione stradale che individui soluzioni atte a migliorare la qualità dello spazio urbano sulla base del contesto dei vari tratti di Via Dei Barberi, proponendo soluzioni che favoriscano lo sviluppo turistico, commerciale e culturale del tessuto urbano.
  • c) con riferimento alla qualità della sistemazione infrastrutturale è da evidenziare la necessità di approfondire le interferenze della mobilità urbana. Per gli aspetti riguardanti il miglioramento della sicurezza stradale, in un’area frequentata da studenti e residenti, si possono fare le seguenti considerazioni e fornire le seguenti indicazioni:
    • particolare attenzione va prestata agli snodi di Piazza De Maria, tenendo in particolare considerazione la presenza della scuola Polo Bianciardi con i numerosi studenti che giornalmente la frequentano, e di Piazza della Libertà, su cui confluiscono via Brigate Partigiane, via de Barberi, viale Mascagni e via Tito Speri;
    • si può affermare che le rotatorie semplici a una sola corsia costituiscono il tipo di incrocio più sicuro per tutti gli utenti della strada - ciclisti compresi - su strade moderatamente trafficate.
    • si può decidere di dare o meno la precedenza alla pista ciclabile in sede propria, l’importante è che la realizzazione della rotatoria e della pista sia adeguata alla scelta compiuta in base all’intensità del traffico, da approfondire attraverso lo studio del PUMS - Piano Urbano di Mobilità Sostenibile, messo a disposizione dall’amministrazione, che contiene l’analisi dei flussi di traffico e lo studio di fattibilità.
    • su rotatorie a una corsia molto trafficate o su rotatorie a due corsie si raccomanda l’inserimento di piste ciclabili in sede propria separate.
    • l’attraversamento delle strade che entrano ed escono dalla rotatoria deve essere progettato in modo da garantire la massima visibilità e sicurezza.
    • si raccomanda di prestare attenzione nel risolvere i salti di quota con soluzioni idonee e sostenibili anche in merito alla gestione delle acque meteoriche.
    • in riferimento alle potenzialità attrattive di promozione e sviluppo del luogo di intervento si ritiene che l’inserimento del percorso verde, soprattutto nel tratto da piazza Stefano De Maria a piazza della Libertà, debba valutare le relazioni intercorrenti con le attività commerciali esistenti in tema di numeri di posti auto e di accesso agli stessi.
  • d) Con riferimento alla valutazione sulla fattibilità economica dell’intervento è necessario che il costo dell’importo dei lavori venga elaborato attraverso una stima che faccia riferimento agli esistenti prezzari regionali e nazionali in modo da ottenere una stima attualizzata dei costi di intervento.
  • e) Si ritiene infine di attribuire un elevato valore alle strategie di intervento e alle soluzioni progettuali che propongano un crono programma delle fasi di intervento connessi alla realizzazione dell’opera al fine di minimizzare gli impatti sia sulle attività esistenti che sull’intero centro storico.

Di seguito elenco dei progetti giudicati meritevoli di menzione:

  • AS230708
  • QAZWSX12

Pubblicazione nominativi Commissione Giudicatrice ed attivazione modulo di incompatibilità

Di seguito si pubblicano i nominativi dei membri effettivi e supplenti della Commissione Giudicatrice unitamente alla determina (file P7M compresso in formato ZIP):

Membri effettivi:

  • Arch. Domenico Melone 
  • Ing. Gianluca Monaci
  • Arch.  Eleonora Burlando
  • Arch. Alba Lamacchia
  • Arch. Lorenzo Vallerini

Membri supplenti:

  • Arch. Piera Bongiorni
  • Arch.  Germana De Michelis
  • Arch. Anna Baglioni

Importante: nei casi in cui un concorrente rilevi condizioni di incompatibilità con uno o più membri della Commissione giudicatrice, è tenuto, pena l'esclusione, a compilare il modulo elettronico di Segnalazione di incompatibilità presente nel sito del concorso.

Il modulo sarà attivo a partire dal 25 agosto p.v., l'invio dovrà essere effettuato entro le ore 24:00 del 30 agosto p.v.
Il concorrente, compilando il modulo, dovrà indicare nome e cognome del giurato incompatibile e, affinché sia garantito l’anonimato, non dovrà inserire dati personali, ma esclusivamente il codice di primo e secondo grado utilizzati durante l’iscrizione al concorso.

Le motivazioni delle incompatibilità segnalate saranno rese al RUP soltanto dopo la decriptazione dei documenti e dovranno fare espresso riferimento all’art. 77, comma 6 del codice dei contratti. Resta ferma ogni responsabilità civile e penale in capo al concorrente responsabile della sostituzione di un giurato, non motivata ai sensi del sopra richiamato art. 77, comma 6

Determina Commissione

VERBALE QUESITI E RISPOSTE AL PRIMO GRADO

Si pubblica in allegato il verbale relativo ai quesiti e alle risposte per il primo grado.

quesiti e risposte primo grado

Chiave pubblica di crittazione

Si comunica che la chiave pubblica di crittazione è a disposizione per il download nella sezione documenti

Seduta pubblica di generazione delle chiavi

Si comunica che la seduta pubblica di generazione delle chiavi si terrà - in presenza - il giorno Martedì 5 Luglio alle ore 9.30 presso la sede del Settore Sviluppo Infrastrutturale del Comune di Grosseto, viale
Sonnino n.50
- 58100 Grosseto (GR), nell'ufficio del Dirigente Ing. Gualdani. Non ci sono specifiche restrizioni Covid, il numero massimo di partecipanti è di 8.

Riqualificazione dell’asse viario di via Dei Barberi tramite la realizzazione di una greenway urbana

La finalità del concorso è quella di potenziare la connessione del Centro Storico al territorio limitrofo, rappresentato nel caso specifico dal fiume Ombrone, attraverso la realizzazione di una greenway sull’asse di via de Barberi che sia non solo una via di percorrenza a mobilità dolce, ma anche il collegamento dal centro della città fino all’argine del fiume servendo residenze, poli scolastici, sportivi e commerciali; l’occasione di fruizione dello spazio pubblico attraverso la progettazione di aree verdi anche attrezzate; l’inserimento di elementi di arredo e di servizi in corrispondenza dei maggiori snodi della via; il miglioramento della sicurezza stradale in un’area frequentata da studenti e residenti; l’implementazione e la connessione della rete ciclabile urbana della città di Grosseto con la rete dei percorsi naturalistici del fiume Ombrone, realizzando un circuito di percorsi pedociclabili collegati con il Centro Storico (piazza de Maria).

Il Concorso di Progettazione a due gradi è stato scelto dall’Amministrazione Comunale come strumento di garanzia della qualità della proposta progettuale, con l’obiettivo di acquisire soluzioni progettuali per lo sviluppo futuro della città attraverso la promozione di una mobilità dolce, che consenta ai cittadini di Grosseto di riappropriarsi di alcune parti del tessuto urbano valorizzandone il potenziale sociale e paesaggistico già presente sul territorio ma, per diversi motivi tra cui in primo piano la crisi economica del 2008, non ancora espresso.